Share
Caldo crudele, come ti conservo la spesa. Dieci regole per non sprecare frutta e verdura

Caldo crudele, come ti conservo la spesa. Dieci regole per non sprecare frutta e verdura

Con le alte temprature si finisce spesso per buttare via un prodotto fresco su 4. Per evitarlo basta seguire questo piccolo decalogo

di Redazione

Caldo insopportabile: è corsa all’acquisto di frutta e verdura rinfrescanti. Con le alte temperature di questi giorni sono aumentate fino al 30% le vendite dei prodotti freschi. Ma occhio alla conservazione dei cibi, perché senza le dovute accortezze c’è il rischio che un quarto della spesa finisca nella spazzatura. A dirlo è la Fondazione Campagna Amica (Coldiretti), che ha promosso un decalogo di dieci consigli utili per mantenere la spesa sempre integra, dal banco del rivenditore fino alla tavola.

Ecco le prime cinque regole sono da osservare all’interno del punto vendita:

  1. Mai comprare quantità eccessive di prodotto;
  2. Scegliere i frutti con il giusto grado di maturazione, ovvero turgidi e con polpa soda, non quelli ormai appassiti che rischiano di durare troppo poco;
  3. Attenzione all’etichetta: meglio preferire le produzioni locali, perché fanno meno strada per arrivare sul banco;
  4. Acquistare prodotti di stagione, perché hanno tempi di maturazione naturali;
  5. Prediligere, compatibilmente con le esigenze, frutti interi (ad esempio il cocomero) che si conservano più a lungo;

Altre tre regole importanti da seguire durante il trasporto:

  1. Fare la spesa poco prima di tornare a casa, evitando così di lasciare troppo a lungo frutta e verdura al sole, come accade spesso in macchina, dove le alte temperature favoriscono la maturazione;
  2. Nel caso abbiate l’auto climatizzata, meglio trasportare la spesa sul sedile posteriore che nel bagagliaio;
  3. Mantenere separate le confezioni delle diverse varietà di frutta e verdura acquistate che vanno poste in contenitori di carta piuttosto che in buste di plastica;

Infine due regole d’oro per mantenere la freschezza dei prodotti in casa:

  1. Separate la frutta e la verdura che intendete mangiare a breve da quella che volete conservare più giorni: la prima può essere messa in un portafrutta al buio, eventualmente coperta da un tovagliolo (e comunque lontano dai raggi del sole). La seconda va posta rigorosamente in frigorifero, ma lontano dalle pareti refrigeranti;
  2. Non sovrapporre i cibi uno sopra all’altro, evitando così ammaccature e marcescenze.

 

Leave a Comment