Dolce quanto basta, Bake Off Italia

Share

Il libro di Gabriele De Benetti, vincitore di Bake Off Italia 2015 – Dolci in forno, con le emozionanti ricette che hanno conquistato i giudici: dalla torta ‘Andrea’ alla creazione ‘Tramonto’. 

Dolce quanto basta, Bake Off Italia, Dolci in forno

Gabriele De Benetti, Rizzoli, p. 166

Prezzo di copertina 18 euro, acquistabile su IBS a 15,30 euro (sconto del 15%)

di Emanuela De Pinto

dolce quanto basta intGeometrie, consistenze, gusto. In una precedente vita avrebbe potuto essere un architetto, in questa è il migliore pasticcere amatoriale d’Italia. Dai Lego che amava da piccolo è passato a fruste, planetarie e sac à poche: Gabriele De Benetti, padovano 38enne vincitore di Bake Off Italia 2015, è alla prima fatica editoriale. “Dolce quanto basta” è un libro che per prima cosa chiarisce il linguaggio della pasticceria. Il glossario ci fa distinguere lo sciroppo di glucosio dallo zucchero fondente, le preparazioni di base svelano come ottenere meringhe degne della migliore pasticceria francese, una pasta frolla che neanche nonna papera, i trucchi della ‘pate a bombe’, che i comuni mortali chiamano base semifreddo, e molto altro. Ogni pagina, un ricordo. Come il ‘crumble’ scoperto durante il primo viaggio a Londra: “Mi svegliavo all’alba emozionato di essere lì”, e la padrona di casa lo sorprese a suon di “Apple crumble, mister Gabriel!”.

PASSIONE PER IL CIBO? ECCO I LIBRI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Per ogni preparazione di base una variante (E se invece volessi…) per rendere l’impasto più friabile o aromatizzato, e un angolo delle soluzioni (Dove ho sbagliato?) che aiuta a capire il perché dei grumi o di un dolce afflosciato. Tantissime le ricette. Dalle classiche Sacher, Tiramisù, Cheesecake, Red Velvet, alle opere d’autore tra pasticceria e letteratura. Come la torta ‘26 ottobre’ per il suo compleanno, la torta ‘Tramonto’ creata durante Bake Off per Clelia D’Onofrio, che unisce la dolcezza del cioccolato bianco con l’acidità del lampone e l’amaro del cacao, e la torta ‘Andrea’ che lo ha consacrato vincitore ed è dedicata al fratello, e la romantica ‘Isabel’ ispirata alla compagna, giudice supremo di ogni ideazione di Gabriele.

Infine, le delizie salate. Dalla pizza francese ai panini al latte. Per ogni creazione un ingrediente essenziale: la precisione. Difficile sbagliare. Del resto, Gabriele è un pasticcere-architetto.

ibs logo dolce quanto basta

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.