Share
I migliori vini dell’Umbria secondo le guide più vendute

I migliori vini dell’Umbria secondo le guide più vendute

Come riconoscere le etichette di qualità sul mercato? Abbiamo selezionato sei delle migliori guide italiane del vino. Scoprite chi ha ottenuto le menzioni speciali

di Redazione

Stagione di vendemmia, tempo di assaggi e di scoperte. Mentre questo autunno chiude la raccolta delle uve e nelle cantine si lavora per produrre l’annata 2015, sono tantissimi i vini che, dopo aver riposato in bottiglia, aspettano di essere stappati. Ma come si fa a conoscere le migliori etichette sul mercato per scegliere quella giusta al momento giusto?

LA VENDEMMIA 2015 SECONDO ASSOENOLOGI

Ci vorrebbe una guida. E noi, tra le tante che escono ogni anno proprio in questo periodo, ne abbiamo selezionate sei. Dove tra “vecchie glorie” e new entry di tutta Italia, siamo andati alla ricerca dell’Umbria che fa incetta di riconoscimenti. Ecco l’elenco e buon divertimento.

1. VINI D’ITALIA 2016 – GAMBERO ROSSO

Arrivata alla sua 29esima edizione, è un punto di riferimento per gli appassionati di vino. Più di 2000 i produttori e oltre 20mila i vini recensiti. I campioni indiscussi sono insigniti dei famosi “Tre Bicchieri”, tra i quali una “Stella” segnala le aziende che hanno ottenuto più di 10 Tre Bicchieri in tutta la loro carriera (praticamente il top del top). Costa circa 25 euro. Ecco i Tre Bicchieri Gambero Rosso per l’Umbria:

Cervaro della Sala ’13 – Castello della Sala

Montefalco Sagrantino ’12 – Fattoria Colleallodole 

Montefalco Sagrantino ’11 – Perticaia 

Montefalco Sagrantino ’11 – Romanelli 

Montefalco Sagrantino ’10 – Scacciadiavoli 

Montefalco Sagrantino Campo alla Cerqua ’11 – Tabarrini 

Montefalco Sagrantino Collenottolo ’11 – Tenuta Bellafonte 

Montefalco Sagrantino Collepiano ’11 – Arnaldo Caprai 

Spoleto Trebbiano Spoletino Trebium ’14 – Antonelli San Marco 

Torgiano Rosso Riserva Vigna Monticchio ’10 – Lungarotti 

2. I VINI D’ITALIA 2016 – L’ESPRESSO

Altro must per chi ama lo shopping enologico. Anche questa, con un linguaggio adatto anche ai meno esperti, racconta 20mila etichette attraverso informazioni di carattere generale, indicazioni sulla conservazione, sul servizio a tavola e gli abbinamenti. Vini e aziende sono ordinati per regioni. Utilissima la sezione “Migliori acquisti” che per ogni regione segnala i vini con il miglior rapporto qualità-prezzo. La medaglia d’oro di questa guida sono le “Cinque bottiglie”, corrispondenti a un punteggio di almeno 18/20. Circa 22 euro, 7.99 euro in versione App. Ecco l’Umbria sul podio:

Vinsanto ’11 – La Palazzola (18/20)

Lautizio ’14 – Collecapretta (18/20)

Montefalco Sagrantino ’11 – Romanelli (18/20)

Montefalco Sagrantino Colleallodole ’11 – Fattoria Colleallodole Milziade Antano  (18/20)

Torgiano Rosso Riserva Vigna Monticchio ’10 – Lungarotti (18/20)

Brut Metodo Ancestrale ’11 – La Palazzola (18.5/20)

Miglior rapporto qualità-prezzo: Umbria Montefalco Rosso ’13 – Fratelli Pardi (16.5/20)

3. SLOW WINE – SLOW FOOD

E’ la guida per chi ama le etichette ecosostenibili. Tre sezioni per ogni cantina: Vita, Vigne e Vini. Sempre tre i tipi di segnalazione: la ‘Chiocciola’, riconoscimento per l’azienda che si dimostra “buona, pulita e giusta”; la ‘Bottiglia’, per indicare la cantina che punta alla qualità più alta senza compromessi; la ‘Moneta’, ovvero l’ottimo rapporto qualità prezzo. Poi anche le menzioni “Vino quotidiano”, il buon rapporto qualità-prezzo e “Grande vino”, la qualità più alta in assoluto. Costa circa 20 euro.

Le Chiocciole per l’Umbria: Adanti, Antonelli San Marco, Barberani, Fattoria Colleallodole, Palazzone, Paolo Bea, Tabarrini. I Grandi vini per il 2016 sono Montefalco Sagrantino Colcimino 2008 – Villa Mongalli e Vinsanto Occhio di Pernice Amelia 2011 – La Palazzola.

Questi invece i Vini Slow:

Adarmando ’13 – Tabarrini

Montefalco Rosso Molinetta Ris. ’10 – Romanelli

Montefalco Sagrantino ’11 – Fattoria Colleallodole Milziade Antano

Montefalco Sagrantino Arquata ’09 – Adanti

Montefalco Sagrantino Collenottolo ’11 – Tenuta Bellafonte

Montefalco Sagrantino Etnico ’11 – Di Filippo

Orvieto Cl. Sup. Campo del Guardiano ’13 – Palazzone

Orvieto Cl. Sup. Castagnolo ’14 – Barberani Vallesanta

4. GUIDA ORO I VINI VERONELLI – SEMINARIO PERMANENTE L.VERONELLI

Erede degli storici cataloghi pubblicati sin dal 1961 da Luigi Veronelli, editore e pensatore libertario scomparso nel 2004, è una guida ricchissima di informazioni tecniche su aziende e vini: recapiti, responsabili, consulenti enologi, conduzione agricola ed eventuali altre produzioni agroalimentari. I riconoscimenti più importanti sono i “Super Tre Stelle” (vini già ai vertici negli anni precedenti con un punteggio di almeno 94/100) e i “Sole” (i preferiti per qualità e valore dalla redazione della guida). Il costo è di 32 euro. Ecco i “Super Tre Stelle” per l’Umbria:

Cervaro della Sala ’13 – Castello della Sala

L’Altro Io Passito Umbria Rosso ’11 – Sant’Antimo Peppucci

L’Altro Io Umbria Rosso ’11- Sant’Antimo Peppucci

Marciliano Umbria ’12 – Falesco

Montefalco Sagrantino ’12 – Bocale

Montefalco Sagrantino ’10 – Còlpetrone

Montefalco Sagrantino ’10 – Scacciadiavoli

Montefalco Sagrantino 25 Anni ’11- Arnaldo Caprai

Montefalco Sagrantino Collepiano ’11- Arnaldo Caprai

Montefalco Sagrantino Fidenzio ’10 – Tudernum

Montefalco Sagrantino RC2 ’11 – Falesco

Montiano Lazio ’13 – Falesco

Narnot Rosso Umbria ’12 – La Madeleine

Pinot Nero della Sala Umbria ’13 – Castello della Sala

Torgiano Rosso Riserva Vigna Monticchio ’10 – Lungarotti

Trentanni Umbria Rosso ’13 – Falesco

Villa Fidelia Rosso Umbria ’13 – Sportoletti

Il “Sole” della Guida Oro a L’Altro Io Umbria Rosso 2011 – Sant’Antimo Cantina Peppucci

5. VITAE 2016 – AIS

La guida dell’Associazione Italiana Sommelier. Contiene un ritratto delle aziende e i dati salienti riguardanti ogni produttore. Circa 2mila cantine per quasi 10mila vini recensiti e altrettanti piatti in abbinamento. Riconoscimento di questa guida sono le “Quattro Viti”, quest’anno conferito a 15 etichette umbre su 69 cantine recensite:

Amelia Rosso Sciurio Riserva ’08 – Zanchi

Cervaro della Sala ’13 – Castello della Sala (Menzione speciale Tastevin)

Grechetto Fiorfiore ’13 – Cantina Roccafiore

Marciliano ’12 – Falesco

Montefalco Rosso Riserva ’10 – Adanti

Montefalco Sagrantino ’11 – Romanelli

Montefalco Sagrantino 25 anni ’11 – Arnaldo Caprai

Montefalco Sagrantino Campo alla Cerqua ’11 – Tabarrini

Montefalco Sagrantino Collenottolo ’11 – Tenuta Bellafonte

Muffato della Sala ’10 – Castello della Sala

Orvieto Classico Sup. Campo del Guardiano ’13 – Palazzone

Orvieto Classico Sup. Luigi e Giovanna ’12 – Barberani Vallesanta

Rubino ’12 – La Palazzola

Torgiano Rosso Riserva Vigna Monticchio ’10 – Lungarotti

Villa Fidelia Rosso ’13 – Sportoletti

6. BIBENDA 2016 – FIS

Il Libro Guida ai Migliori Vini, Grappe e Ristoranti d’Italia è il testo della Fondazione Italiana Sommelier. Oltre 2mila pagine, 1600 aziende e 20mila vini degustati per realizzarla. I vini più pregiati vengono giudicati con i “Cinque grappoli”. Costa 39 euro, 8.99 euro in versione elettronica. Ecco il top dell’Umbria secondo Bibenda:

Amelia Vinsanto ’11 – La Palazzola

Cervaro della Sala ’13 – Castello della Sala

Montefalco Sagrantino Chiusa di Pannone ’08 – Antonelli San Marco

Montefalco Sagrantino Colleallodole ’12 – Fattoria Colleallodole Milziade Antano

Montefalco Sagrantino Passito Melanto ’11 – Terre de la Custodia

Narnot ’12 – La Madeleine

Orvieto Classico Sup. Il Bianco ’14 – Decugnano dei Barbi

Orvieto Classico Sup. Luigi e Giovanna ’12 – Barberani Vallesanta

Montefalco Sagrantino 25 anni ’11 – Arnaldo Caprai

Montefalco Sagrantino Campo alla Cerqua ’11 – Tabarrini

Montefalco Sagrantino Collepiano ’11 – Arnaldo Caprai

Montefalco Sagrantino Sacer ’08 – Còlpetrone

Torgiano Rosso Riserva Vigna Monticchio ’10 – Lungarotti

Villa Fidelia Rosso ’13 – Sportoletti

Leave a Comment