L'informazione agroalimentare in Umbria

NeroNorcia oltre il tartufo, cosa non perdere il prossimo weekend (gallery)

Share

Oltre cento stand gastronomici, artisti di strada, concerti, cene stellate e soprattutto lui: il diamante nero della cucina

di Redazione

Varcando l’antico portone con la scritta “Vetusta Nursia” si viene travolti dall’odore di tartufo e salumi. Qui, le papille gustative fanno festa, mentre gli occhi si riempiono di meraviglia per le montagne innevate tutt’intorno. Se volete fare incetta di leccornie di alta qualità, godendovi l’ultima spolverata di tartufo nero su un buon piatto di strangozzi prima che si chiuda ufficialmente la stagione, fare tappa in Valnerina è d’obbligo. Si è concluso il primo weekend di “Nero Norcia 2015”, la mostra mercato del tartufo nero pregiato e dei prodotti tipici del territorio, che quest’anno spegne 52 candeline. Se lo avete mancato, non temete, si raddoppia il fine settimana del 6-7-8 marzo.

L’evento quest’anno ha un look tutto nuovo: per la prima volta all’alta norcineria si affianca un Festival culturale, ideato dal direttore artistico Massimo Zamponi. A tagliare il nastro, venerdì 27 febbraio, è stato il sottosegretario allo Sviluppo economico, Simona Vicari, affiancata dal sindaco Nicola Alemanno, dalla presidente della Regione Catiuscia Marini, dal sottosegretario agli Interni Gianpiero Bocci, e del prefetto di Perugia Antonella De Miro.

Oltre cento gli stand espositivi, umbri ma anche di altre regioni italiane: potete passeggiare tra le bellezze della cittadina umbra mangiucchiando olive pugliesi grosse come una prugna, sorseggiando una birra artigianale padovana, assaporando un formaggio stagionato 36 mesi del Trentino.  L’Umbria rimane la grande protagonista, in tutte le sue sfumature: funghi porcini, tartufi come se piovesse, salumi dalle forme più strane, salsiccette di cinghiale, prosciutto tagliato a mano dai maestri norcini. E poi ancora, marmellate dai sapori antichi, miele, zafferano. Una mostra che unisce l’informalità di un’osteria all’atmosfera sofisticata dei riflettori di scena: riuscitissima la serata di gala, venerdì 27, nel complesso di San Francesco, dove i ristoratori di Norcia hanno organizzato un party allietato dalle note dei maestri Mauro Arduini, Roberto Cellitti, Ivan Liuzzo.

Delizie per il palato, soprattutto, ma anche spazio alla beneficenza. Mercoledì 4 marzo, alle 21:15, al teatro Civico andrà in scena “A Norcia puoi”, con le madrine Camilla Ferranti e Giovanna Rei, e la cantante soprano Cinzia Genderian. Il ricavato sarà devoluto alle associazioni benefiche nursine.

“Nero Norcia” è anche spunto di riflessione sul futuro del settore. Nella sala del Consiglio Maggiore è in programma venerdì 6 marzo il convegno su “Il Tartufo ambasciatore di cultura e lifestyle italiano nel mondo”, a cui parteciperà anche l’esperta di tartufi Gabriella Di Massimo. Intanto, per le vie e le piazze della città, artisti di strada e provetti artigiani alle prese con antichi mestieri. Un fine settimana di divertimento per grandi e piccini con “Spoleto a colori, color mob tour”.

Venerdì 6 marzo, appuntamento con l’alta cucina al ristorante Vespasia dell’Hotel Seneca per una cena a 4 mani, con gli chef Airo e Nadia, stelle Michelin (info e prenotazioni 0743.817434). La stessa sera, alle 21:15, al teatro Civico si terrà lo spettacolo teatrale “Il letto ovale”. Giornata ricca di eventi anche quella di sabato 7 marzo. Tra un assaggio e l’altro, potrete godervi il concerto Vitivinicola Italo-Abruzzese in piazza San Benedetto, alle 16:30, e poco più tardi, alle 18, la sfilata di alta moda di Marta Zampolini Design. E’ pensato per un pubblico più giovane il sabato notte. Alle 23:30 appuntamento al parcheggio di Porta Romana per una serata a tutta musica con dj set. Domenica pomeriggio, invece, sarà la volta de “Gli sbandati”, street band che porterà allegria tra gli stand del centro storico. Alle 17:30, il concerto di chiusura Daddy Mc Swing e il quartetto internazionale “Vegas project American”. Infine, l’aperitivo per i saluti, alle 19, a La Castellina. 

Prendete nota, la stagione del Tartufo nero pregiato di Norcia e Spoleto si chiude ufficialmente il 15 marzo. Imperdibile, quindi, l’appuntamento con questa mostra-mercato per fare l’ultimo assaggio dell’anno. “Nero Norcia” torna il 6-7-8 marzo, nel nuovo format che sposa l’alta gastronomia alla cultura, alla musica, al teatro. Un salto di qualità che assegna a questa antica fiera un ruolo di primo piano nel panorama degli eventi nazionali.

Share
1 Comment
  1. Triante Angeli says

    Manca un video che rappresenta il territorio.
    I tartufi vengono dalle frazioni .
    Facciamo in modo di presentare la Valnerina .
    storia , cultura.paesaggi.

Leave A Reply

Your email address will not be published.