Dieci regole d’oro contro lo spreco alimentare

Share

Giornata Nazionale contro lo spreco di cibo: dall’Unione dei Consumatori i trucchi per una spesa conveniente e sostenibile

di Redazione

Dieci regole anti spazzatura. E’ quanto elaborato dall’Unione Nazionale Consumatori in occasione della Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare. Una battaglia etica che comincia al supermercato, quando si fa la spesa, e che prosegue poi a casa, durante la fase di conservazione dei cibi che abitualmente compriamo.

Ecco il decalogo:

1) Prima di andare al supermercato, preparare la lista della spesa, pianificando i pasti della settimana.

2) Scegliere gli alimenti con una vita residua più lunga (spesso sono quelli meno in vista negli scaffali del supermercato).

3) Non fare la spesa a stomaco vuoto: il carrello si riempirà più facilmente di prodotti inutili.

4) Occhio ai formati convenienza: il 3×2 conviene solo se si consuma effettivamente il prodotto, altrimenti aumenta solo il rischio che finisca nella spazzatura.

5) Una volta a casa, riporre con attenzione la spesa: gli alimenti più “nuovi” con una data di scadenza più lontana vanno dietro, mentre a portata di mano, avanti agli altri, devono essere sistemati quelli più vecchi per consumarli prima.

6) La temperatura ideale per il frigorifero è di 4 gradi.

7) Riporre in frigo ogni alimento nel posto giusto: frutta e verdura nei cassetti, pesce e carne cruda al primo piano, carne cotta al secondo, affettati e formaggi più in alto, conserve aperte e uova ancora più su. In questo modo gli alimenti si conserveranno più a lungo.

8) Congelare gli alimenti che avanzano scrivendo sul contenitore la data.

9) Ricordare che gli alimenti scongelati e poi cotti possono essere ricongelati.

10) Consiglio della nonna: prima di buttare, aprire, odorare, assaggiare e poi decidere se mangiarlo o meno.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.