Sagrantino, che personalità. A Montefalco torna Enologica

Share

Dal 19 al 21 settembre, tre giorni di degustazioni, musica, arte, convegni e cooking show per scoprire il gusto e la storia di un vino che ha conquistato un posto d'onore tra i grandi rossi

di Redazione

Tre giorni per scoprire tutto quello che ancora non conoscete sul Sagrantino. A Montefalco torna Enologica. Dal 19 al 21 settembre, un tuffo tra i sapori delle terre di questo fazzoletto di Umbria, attraverso una serie di iniziative dedicate ad una delle DOCG più importanti d’Italia. Il Sagrantino, personalità da vendere (meglio, da esportare), che ha saputo ritagliarsi uno spazio di prestigio tra i grandi vini rossi del Paese.

Molte le novità di questa trentacinquesima edizione. Si parte venerdì 19 settembre con l’inaugurazione dell’evento al Complesso di S. Agostino, Corso Mameli, alle ore 11. A seguire l’apertura del banco d’assaggio dei vini di Montefalco Sagrantino, (11-13/15-19.30), che manterrà stessa ora e stessa location per tutti i giorni della manifestazione. Spazio alla creatività con la raccolta di illustrazioni dal titolo “12 Autori alla ricerca dello Humour diVino”, aperta nei tre giorni fino alle 20, in cui umoristi, grafici ed illustratori professionisti tra i più grandi nomi italiani e stranieri, raccontano in chiave ironica il vino.enologica4

Non mancheranno le Grappe di Sagrantino di Montefalco. E per i più viziati è previsto, venerdì e sabato, “l’Angolo del Sigaro” (alle 14:30 e alle 17:30) a cura di Fumoir, in cui fare degustazioni guidate di sigari italiani in abbinamento ai distillati. (Info e prenotazioni: 3925398191- info@anna7poste.it)

Spazio anche agli addetti del settore, certamente interessati a capirne di più sul prossimo Piano di Sviluppo Rurale. Venerdì 19 settembre, alle 15:30 nella Sala consiliare del Comune di Montefalco, si terrà il convegno “La nuova sfida Psr 2014/2020: sostenibilità, innovazione e conoscenza per creare reddito d’impresa”. Non solo vino. Enologica è musica e arte con il vernissage “Opere” di Luigi Frappi al complesso museale San Francesco, ore 17.30, e il concerto jazz “Marco Picchiò Quinte” al complesso di S. Agostino, ore 18.30.

Per la seconda giornata, sabato 20 settembre, si parte con il convegno sull’Esposizione universale che quest’anno punterà i fari di tutto il mondo su Milano e sul food system. Al complesso museale di San Francesco è in programma “Expo 2015: quali opportunità e quale comunicazione per i territori enologici italiani”, inizio ore 10.  Tanto ottimo vino, ma con quali cibi assaporarlo al meglio? Per rispondere ai dubbi e fare chiarezza è stato ideato un cooking show, alle 12:30, nel complesso di S. Agostino. Un vero e proprio laboratorio dimostrativo di cucina, tra grandi classici e nuove frontiere del gusto, alla ricerca delle pietanze che sposano al meglio il Sagrantino. Degustazioni e abbinamenti saranno commentati dal giornalista del Gambero Rosso, Antonio Boco. Per l’occasione, due piatti saranno realizzati dallo chef Riccardo Benvenuti.

EnologicaInnamorati del Sagrantino, ci si chiede come si confronta con gli altri grandi vini d’Italia. Nella sala Consiliare del Comune di Montefalco, sabato doppio appuntamento (alle 11:30 e alle 18), con un viaggio affascinante attraverso la storia, recente e meno recente, del Montefalco Sagrantino. Una degustazione a ritroso nel tempo, capace di svelare e rivelare una delle grandi virtù di questo vino, tra i più longevi del panorama italiano e internazionale. Un rosso forte, potente, a volte persino esuberante nelle sue fasi giovanili, in grado di mostrare un volto di insospettabile eleganza dopo il giusto invecchiamento in bottiglia. Conduce la degustazione Jacopo Cossater, blogger enogastronomico.

Per chi ama conoscere il territorio e i suoi vini all’aria aperta, niente di meglio della “Passeggiata dei Sapori sulla Strada del Sagrantino”, con partenza dalla Piazza del Comune, sabato alle 15. Tre ore alla scoperta del paesaggio, dei profumi e dell’arte nel territorio del Sagrantino. La visita prevede degustazione e merenda alle cantine Terre de La Custodia e Moretti Omero (prenotazione obbligatoria, costo 20 euro. Tel. 0742.378490 – info@stradadelsagrantino.it). Altra passeggiata è in programma alle 16. Si attraverseranno i tesori d’arte, le vie, i palazzi storici, le chiese, i chiostri, i cortili e il panorama unico della “Ringhiera dell’Umbria".

Sempre Enologica ospita l’appuntamento conclusivo con “ll calice perfetto per il Sagrantino”, il workshop dedicato alla creazione del calice varietale per il Sagrantino di Montefalco DOCG, organizzato da Riedel in collaborazione con l’Università dei Sapori di Perugia, che si terrà nella Sala Consiliare del Comune di Montefalco, alle 17.30. Sabato in musica con il concerto di “The Cravers” al Chiostro di S. Agostino alle 18:30.

giorgionePer la giornata conclusiva, domenica 21 settembre, i veri appassionati della cucina più verace e autentica non potranno mancare alla presentazione del libro di Giorgio Barchiesi, l’oste più famoso del Gambero Rosso Channel, “Giorgione Orto e Cucina”, al teatro F. Neri, ore 11:15.

Si ripeterà la passeggiata dei Sapori sulla Strada del Sagrantino, con partenza alle ore 10 dalla piazza del Comune di Monteflaco e si farà tappa alle cantine Arnaldo Caprai e Le Cimate (prenotazione obbligatoria, costro 20 euro Tel. 0742.378490 – info@stradadelsagrantino.it). Da segnalare alle ore 12:30, al complesso di S. Agostino il laboratorio dimostrativo di cucina con i piatti realizzati dalla chef stellata Iside De Cesare (La Parolina).

Si chiude in allegria con la Festa di fine vendemmia. Protagonisti le frazioni di Montefalco che domenica 21 dalle 14.30 raggiungeranno la piazza del Comune con i loro carri folkloristici per rievocare la tradizione della vendemmia con scene di vita dedicate a Bacco. Prelibatezze della gastronomia umbra e tanto buon vino offerto a tutti i partecipanti.

enologica

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.