L'informazione agroalimentare in Umbria

Torna Only Wine Festival, la vetrina dei giovani vignaioli

Share

Nel week end del 18 e 19 aprile, a Città di Castello. Corsi e degustazioni con l’Ais. Quest’anno ospiti d’eccezione i vini dei Balcani

di Redazione

Seconda edizione di Only Wine Festival, la manifestazione dedicata ai giovani produttori e alle piccole cantine, che si terrà ancora una volta nel centro storico di Città di Castello, sabato 18 e domenica 19 aprile.

Organizzato da FieraShow, in collaborazione con Ais nazionale e regionale Umbria, con il patrocinio di Ministero delle Politiche Agricole, Regione dell’Umbria e Comune di Città di Castello, Only Wine vedrà protagonisti i migliori 100 produttori “under 40” italiani che esporranno e faranno assaggiare il meglio della loro produzione con degustazioni libere o guidate.

Si potranno effettuare degustazioni libere acquistando il ticket di 10 euro, che dà diritto a 5 assaggi a scelta oppure, per coloro che vogliono imparare i segreti della degustazione e farne un momento di piacere consapevole in pochi ma essenziali passi, gli esperti sommelier Ais terranno anche corsi rapidi di approccio alla degustazione, ad orari prestabiliti nel corso del weekend. Gli Speed Wine saranno della durata di circa 30 minuti ciascuno, a pagamento e su prenotazione, da effettuare sul sito della manifestazione.

Tra le numerose novità di Only Wine Festival 2015, i momenti dedicati all’Art Food, ovvero al cibo e alle sue rappresentazioni nell’arte, anche in omaggio al Maestro tifernate Alberto Burri, del quale viene celebrato il Centenario. Il cibo, grazie a particolari cooking show di giovani chef, diventa così anche un’opportunità per gustare l’arte.

Poi, uno spazio espositivo interamente dedicato ai vini pregiati delle terre dei Balcani, che Only Wine Festival ha scelto come ospiti d’eccezione per quest’anno. Si potranno così assaggiare i rossi corposi e longevi o gli eleganti bianchi della Bulgaria, gli aromatici nettari rumeni, passando poi ai vini della Macedonia, come il Vranec, quindi alla Serbia, con i suoi rossi rotondi, prodotti con la varietà Prokupac e alla Croazia, con il portabandiera, il potente rosso Plavac Mali, per arrivare, infine, alla Grecia e alla Turchia, rispettivamente con l’Assyrtiko e il delicato Okuzgozu, originario dell’Anatolia orientale o il rarissimo Karazakis.

Only Wine sarà anche il luogo di incontro e confronto tra il mondo del vino e quello della ristorazione, grazie alla presenza di chef stellati, enologi, sommeliers, winemakers, con i quali si parlerà di strategie di vendita, formazione del personale, gestione della cantina, vini al bicchiere, abbinamenti e tutto ciò che rappresenta la cultura del vino.

Ad inaugurare la manifestazione sarà un convegno volto al confronto tra i giovani produttori europei “under 40”. Per ulteriori informazioni e tutti gli aggiornamenti in tempo reale www.onlywinefestival.it.

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.