Share
Vino: i bandi regionali per investimenti e riconversione vigneti

Vino: i bandi regionali per investimenti e riconversione vigneti

Scadenza vicina per la concessione dei contributi 2015/2016 al settore vitivinicolo dell’Umbria. Domande entro il 29 febbraio.

di Redazione

Mancano 20 giorni alla scadenza dei due bandi emessi dalla Regione Umbria per gli aiuti economici destinati al settore vitivinicolo, secondo quanto stabilito dal Programma nazionale di sostegno per l’annualità 2015/2016.

Il primo, relativo alla Misura Investimenti, prevede la concessione di contributi per investimenti materiali e/o immateriali in impianti di trasformazione, in infrastrutture vinicole e nella commercializzazione del vino , e ne potranno beneficiare le imprese singole o associate, le associazioni di imprese, le società di persone e di capitali esercitanti attività agricola, le imprese di trasformazione e/o commercializzazione la cui attività sia compresa tra una o più di quelle di seguito elencate:

a) la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da essi stessi ottenute, acquistate o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;

b) la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da essi stessi ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;

c) l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;

d) in via prevalente, in termini di fatturato, l’elaborazione l’affinamento ed il successivo confezionamento del vino acquistato, ai fini della sua commercializzazione.

Il secondo, relativo alla Misura Ristrutturazione e riconversione dei Vigneti, si pone l’obiettivo di aumentare la competitività dei produttori di vino, attraverso il finanziamento di interventi per il rinnovamento degli impianti viticoli.

Gli interventi di ristrutturazione e/o riconversione dovranno pertanto avere questi obiettivi:

  • adeguare la produzione alle richieste del mercato;
  • migliorare la qualità delle produzioni;
  • valorizzare la tipicità dei prodotti legata al territorio ed ai vitigni tradizionali di maggior pregio enologico o commerciale;
  • migliorare le tecniche di gestione dei vigneti;
  • ridurre i costi di produzione attraverso l’introduzione della meccanizzazione parziale o totale delle operazioni colturali.

Potranno beneficiare degli aiuti le persone fisiche o giuridiche che conducono vigneti con varietà di uve da vino, ma anche i richiedenti che al momento della presentazione della domanda sono in possesso di diritti di impianto/reimpianto in corso di validità, compresi quelli concessi dalla riserva regionale e che hanno attivato la procedura per la conversione in autorizzazioni secondo quanto previsto dal decreto ministeriale n. 12272 del 15 dicembre 2015 e dalle disposizioni dell’Agea.

Le domande di aiuto possono riguardare progetti singoli o collettivi. Il progetto singolo è presentato da produttori proprietari e/o conduttori delle superfici oggetto della domanda di ristrutturazione e riconversione. I progetti collettivi riguardano interventi realizzati da una pluralità di produttori, almeno due, i quali al momento della presentazione della domanda devono risultare regolarmente associati all’organismo associativo titolare del progetto collettivo.

Per entrambi i bandi la scadenza per la presentazione della domande è fissata al 29 febbraio 2016.

I bandi sono consultabili alla pagina web: http://www.regione.umbria.it/la-regione/bandi

Leave a Comment