BreadFest a Terni. Ecco il pane simbolo dell’Umbria

Share

Dal 22 al 25 aprile in Piazza della Repubblica. Durante la manifestazione convegni, laboratori, mostre e una mostra mercato per degustare il Re della tavola umbra in attesa della Dop

di Redazione

Terni, capitale umbra del pane. Conto alla rovescia iniziato per “BreadFest”, la manifestazione che dal 22 al 25 aprile animerà la città di San Valentino con degustazioni, convegni, laboratori didattici, musica e una mostra mercato dedicata al Re della tavola italiana declinato secondo la tradizione regionale.

Un pane straordinario, in tutta Italia simbolo dell’Umbria, che è in attesa di vedersi riconoscere dal Ministero dell’Agricoltura la Dop, il bollino europeo della qualità. Prodotto secondo disciplinare, oltre che a Terni, nei comuni di Narni, Amelia, San Gemini, Alviano, Guardea, Montecchio, Baschi, Calvi dell’Umbria, Otricoli, Attigliano, Giove, Stroncone, Ferentillo, Polino, Arrone, Montefranco, Lugnano in Teverina, Penna in Teverina, Acquasparta, Montecastrilli e Avigliano Umbro, è testimonianza di un’economia locale che affonda le sue radici nel passato. Oltre 70 fornai dislocati in questi comuni, infatti, trasformano la farina locale in un prodotto unico (sciapo, ben cotto, con la crosta croccante e la mollica soffice) che non resta solo in Umbria, ma viaggia ogni giorno attraverso tutto il Centro Italia.

DAL 1861 AD OGGI, COM’E’ CAMBIATO IL CONSUMO DI PANE

Ed è proprio per promuovere questo vero e proprio patrimonio che Mind Srl  ed Eventi.com, in coorganizzazione con Confartigianato Imprese Terni e Comune di Terni, con il patrocinio e il contributo della Regione Umbria e della Camera di Commercio di Terni, hanno organizzato la quattro giorni ternana che si svolgerà in Piazza della Repubblica.

Durante la manifestazione sarà aperta, tutti i giorni dalle 10 alle 20 e sabato dalle 10 alle 23,30, la mostra mercato “Villaggio del pane”, in cui verranno allestiti dei veri e propri forni con cui i fornai e docenti dell’Università dei Sapori spiegheranno al pubblico l’arte della panificazione. Poi, i laboratori “Profumo di pane”, in cui sarà possibile confrontare diverse tipologie di panificazione e una mostra di sculture di pane dal titolo “Racconti di una vita”, allestita nelle vetrine della profumeria Sergnese in Piazza della Repubblica.

DAL CAMPO DI GRANO AL PANE D’AUTORE, GRANARIUM FA SCUOLA DI FILIERA CORTA

Bread Fest ospiterà inoltre “Atmosfera e tradizione”, rievocazioni e degustazioni guidate con animazione tutti i giorni dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30 (sabato alle 23,30). Per l’occasione verrà ricostruita un’aia contadina dove ci saranno animatori vestiti a tema e si potrà preparare pane e pomodoro da degustare, zappare l’orto e piantare i semi delle spezie. Venerdì, un seminario dal titolo “Imprese di trasformazione e commercializzazione. Opportunità di finanziamento attraverso il PRS 2014/2020”, mentre sabato, dalle 21,30 alle 22,30, appuntamento con “Pane fatto in casa”, corsi e percorsi dedicati a chi intende imparare l’affascinante arte di fare il pane.

Maggiori informazioni e programma

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.