Dieci regole per fare la spesa aiutando l’ambiente

Share

Da Coldiretti, arriva il decalogo degli acquisti alimentari che salvano il clima tagliando i consumi di petrolio e riducendo le emissioni di gas. Ad esempio, meglio scegliere il formato famiglia

di Redazione

L’84 per cento degli italiani, rispetto ad una media europea del 74 per cento, ritiene che la tutela dell’ambiente possa aiutare l’economia a crescere ed a creare posti di lavoro. E’ quanto afferma la Coldiretti che ha partecipato alla Marcia per il Clima nell’ambito della giornata di mobilitazione globale “Global Day of Action”, promossa da più di 950 associazioni in occasione del prossimo appuntamento climatico internazionale, il Climate Summit 2014 del 23 settembre a New York. Con semplici accorgimenti nella spesa di tutti i giorni e nel consumo degli alimenti ogni famiglia italiana può tagliare i consumi di petrolio e ridurre le emissioni di gas ad effetto serra di oltre mille chilogrammi (CO2 equivalenti) all'anno per contribuire personalmente con uno stile di vita responsabile e attento all’ambiente. Ecco allora il decalogo della Coldiretti per la spesa salva-ambiente.

1. Preferire l'acquisto di prodotti locali che non devono subire lunghi trasporti con mezzi inquinanti;

2. Scegliere frutta e verdura di stagione che non consumano energia per la conservazione;

3. Ridurre le intermediazioni fino a fare acquisti direttamente dal produttore, per evitare passaggi di mano del prodotto che spesso significano inutili trasporti;

4. Privilegiare i prodotti sfusi che non consumano imballaggi, come i distributori automatici di latte;

5. Acquistare confezioni formato famiglia rispetto a quelle monodose per ridurre il consumo di imballaggi per quantità di cibo consumato;

6. Fare acquisti di gruppo (anche in condominio) per ridurre i consumi di energia nei trasporti per fare la spesa;

7. Riutilizzare le borse per la spesa e servirsi di quelle fatte con materiali biodegradabili, di origine agricola nazionale o di tela invece di quelle in plastica;

8. Ottimizzare l'energia consumata nella preparazione e conservazione dei cibi con pentole e frigoriferi a basso impatto;

9. Ridurre gli sprechi ottimizzando gli acquisti e riscoprendo la cucina degli avanzi per evitare che finiscano tra i rifiuti;

10. Fare la raccolta differenziata per consentire il recupero di energia dai rifiuti prodotti.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.