L'informazione agroalimentare in Umbria

Qualità e territorio, ecco gli extra vergine che hanno vinto Oro Verde dell’Umbria

Share

Sette i premi che sono stati assegnati a Perugia agli oli prodotti esclusivamente con olive locali. Su 33 etichette in concorso, 12 parteciperanno di diritto all’Ercole Olivario.

di Redazione

Un affascinante racconto del territorio, delle sue tradizioni e delle più innovative interpretazioni dell’extra vergine regionale. Tutto questo è Oro Verde dell’Umbria, il concorso promosso dalle Camere di Commercio dell’Umbria che assegna la palma dei migliori oli dell’annata 2016/17, prodotti solo con le olive locali.        

Sette le etichette che si sono aggiudicate il prestigioso riconoscimento nel corso di una cerimonia svoltasi venerdì 10 marzo, a Perugia, presso il Centro Servizi Camerali “G.Alessi”. In gara, sia Dop che Extra vergini non Dop (ma sempre prodotti con olive umbre), assaggiati da un panel presieduto da Giulio Scatolini e coordinato da Angela Canale.

ECCO I PREMIATI:

olio dopPer la Dop, primo premio al Colli Assisi Spoleto dell’azienda agraria Viola di Foligno, secondo al Colli Assisi Spoleto dell’azienda agraria Marfuga di Campello sul Clitunno e terzo al Colli Martani dell’azienda agraria Decimi di Bettona.Il Diploma Gran Menzione è stato conferito all’Extra vergine della società agricola Trevi – Il Frantoio, mentre il Premio Qualità e Immagine, che valorizza il design e la funzionalità della bottiglia nonché l’utilizzo di materiali innovativi per la veste commerciale del prodotto, è stato assegnato all’azienda Ranchino Eugenio di Orvieto, Dop Colli Orvietani. Ad aggiudicarsi il Premio Menzione Speciale Olio Biologico, invece, l’olio dell’azienda agricola Le Pietraie di Dante Sambuchi di Città di Castello (Dop Colli del Trasimeno). Infine, il Premio Piccole Produzioni all’olio della Società Agricola Stoica di Perugia.

OLIVE DA TAVOLA, LA MEDICINA PER IL SISTEMA IMMUNITARIO

Olio oro verdeGrazie all’alto punteggio ottenuto nel corso delle degustazioni, dei 33 oli presentati al concorso saranno 12 quelli che prenderanno parte di diritto alle selezioni finali del Concorso Nazionale Ercole Olivario, così come stabilito dal regolamento. Per la categoria Dop Viola, Marfuga, Decimi, Ranchino, Le Pietraie, Frantoio di Spello, Mascio, Rinalducci, Pucciarella e Pelagrilli. Per gli Extra Vergine Trevi – Il Frantoio e Ciarletti Simona.  

La cerimonia di premiazione è stata preceduta da un incontro al quale hanno partecipato Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia, Fernanda Cecchini, Assessore alle Politiche Agricole e Agroalimentari della Regione dell’Umbria e il Professore Andrea Marchini del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Perugia, che ha tenuto una relazione su “Le nuove tendenze di consumo dell’Olio di oliva e sulle opportunità offerte dal commercio elettronico”.

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.