Share
Taste of Christmas, a Bologna una parata di chef stellati

Taste of Christmas, a Bologna una parata di chef stellati

Dal 25 al 27 novembre 2016, il capoluogo emiliano diventa la City of Food. Tante le iniziative per grandi e piccini: dal blind tasting allo shopping gourmet con l’antica moneta bolognese, il bajocco.

di Redazione

Una tre giorni non stop ad altissimo tasso di gusto: una staffetta ininterrotta dei migliori chef dell’Emilia Romagna e non solo, che trasformerà le sale di Palazzo Re Enzo in una vera e propria “corte” dell’alta enogastronomia, con un occhio di riguardo alla tavola delle feste.
Questo il menù di Taste of Christmas, in programma dal 25 al 27 novembre a Bologna, tappa ormai consolidata del format internazionale che da Londra a Sidney passando per Parigi, Mosca, Dubai, Roma e Milano, porta nel cuore delle più importanti capitali internazionali l’estro e la creatività degli chef più prestigiosi.

Una tappa obbligatoria dunque, quella di Taste, in quella Bologna City of Food che sempre più sta diventando meta di turisti attratti dal fascino discreto dei suoi portici e vicoli medievali quanto dalla sua strepitosa cucina. Saranno 18 gli chef che si alterneranno nei tre giorni, dal pranzo alla cena, proponendo menù dedicati di tre piatti, più un piatto speciale dal tema natalizio. Venerdì sera e sabato protagonisti saranno Riccardo Agostini del Piastrino, una stella Michelin, Max Poggi dell’omonimo ristorante, Claudio Sordi de I Carracci, Pietro Montanari del Ristorante Cesoia, Lucia Antonelli della Taverna del cacciatore, Dario Picchiotti dell’Antica Trattoria di Sacerno, Michele Mauri de La Piazzetta e Federica Frattini di Podere San Giuliano.

Domenica parata di stelle Michelin con Aurora Mazzucchelli del ristorante Marconi, Agostino Iacobucci del Ristorante I Portici, l’allievo di Ferran Adrià Terry Giacomello del ristorante Inkiostro di Parma e Andrea Vezzani del ristorante reggiano Ca’ Matilde; e ancora Mario Ferrara dello Scacco Matto, Ivan Poletti della Cantina Bentivoglio, Gianluca Gorini de Le Giare e Roberto Rossi della Locanda del Feudo.

Oltre ai menu proposti dagli chef, tantissime le iniziative che animeranno la tre giorni a Palazzo Re Enzo.

Stimolare la fantasia per riconoscere i sapori “al buio”: il Blind Tasting vi farà scoprire di possedere un sesto senso, quello “gastronomico”. Il pubblico, bendato, si accomoderà intorno a un grande tavolo e sarà guidato in una esperienza sensoriale fuori dal comune: assaggi di ingredienti prelibati, in un crescendo di indizi e curiosità. Si resterà stupiti dai continui rimandi che il gusto, il tatto e l’olfatto restituiranno al palato.

A guidare gli ospiti nei migliori accostamenti cibo/vino, saranno gli storici vinai dell’enoteca Trimani, che proporrà al pubblico una carta con circa 50 etichette: dalle cantine emiliano romagnole fino alle bollicine francesi, ogni calice avrà il compito di esaltare il gusto delle pietanze proposte e l’atmosfera di festa della manifestazione.

Taste of Christmas è anche il luogo ideale per lo shopping gourmet: avvolti dalla magica atmosfera natalizia i visitatori potranno utilizzare la Card Bajocchi acquistata all’ingresso per gli assaggi anche per trovare golosi regali per amici e familiari. Ad attenderli un selezionato parterre di espositori con prodotti d’eccellenza da tutta Italia.

L’ingresso alla manifestazione è libero, con obbligo di consumazione di 15 bajocchi a persona. A Taste of Christmas si utilizzerà, infatti, l’antica moneta bolognese: il bajocco. All’ingresso sarà possibile acquistare la Card Bajocchi del valore di €15, che potrà essere ricaricata in qualunque momento e con qualunque importo presso le casse e i Wine Bar dislocati lungo il percorso. I piatti proposti dagli chef avranno un costo compreso tra i sei e i dieci bajocchi (cambio Euro-Bajocchi = 1:1).

I laboratori, su prenotazione, hanno un costo di 10 euro (più commissioni di prevendita). 
Il calendario corsi sarà online nelle prossime settimane. Prenotazioni a info@tasteofchristmas.it

 

Leave a Comment