Tutti pazzi per la spesa on line, eBay azzera le commissioni sul food

Share

Il colosso dell’eCommerce investe sempre di più sull’agroalimentare. Nel 2014, vendite cresciute del 17%: praticamente un acquisto ogni minuto

di Redazione

Sono sempre di più le persone che acquistano prodotti enogastronomici italiani su internet. Ecco perché eBay.it, il colosso dell’eCommerce a livello internazionale, ha deciso di azzerare le commissioni pagate dai venditori sul prezzo dei prodotti alimentari. Sarà così che, a partire dal prossimo 2 aprile, ogni venditore professionale che opera nelle specifiche categorie del Food (ad esempio Gastronomia, Dolci e biscotti, Pasta e condimenti, Salame e formaggi, ecc.) verrà dispensato dal pagare “commissioni”. In pratica, si passerà dall’attuale 8,7% allo 0% per cento. Inoltre, i venditori professionali con un negozio premium su eBay non pagheranno le tariffe d’inserzione.

L’operazione è stata annunciata durante una tavola rotonda, organizzata proprio da eBay per discutere di mercato del Food in Italia e delle opportunità del commercio elettronico, alla quale hanno partecipato il Ministero delle Politiche Agricole, AICIG (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) e Coldiretti. Lo scopo è permettere ai propri venditori di offrire prodotti a prezzi molto competitivi e incentivare il business del settore agroalimentare soprattutto in vista dell’Expo.

Nel 2014, le categorie relative ai prodotti enogastronomici su eBay.it hanno incrementato le vendite del 17%, con un valore medio d’acquisto pari a 31 euro. E per l’anno in corso, afferma l’azienda, si prospetta un’ulteriore crescita: “Un segnale di come l’eCommerce si stia sempre più affermando tra i canali preferenziali per vendere anche prodotti enogastronomici Made in Italy”. Margini confermati anche dai dati dell’osservatorio del Politecnico di Milano, secondo cui nel 2014 il comparto ‘Grocery’ ha costituito l’1% del totale del commercio elettronico italiano, contro il 13% del Regno Unito.

Nel dettaglio, sempre lo scorso anno, sulla piattaforma italiana di eBay sono stati venduti oltre 32mila prodotti della sottocategoria “Dolci e Biscotti”, 25mila da “Pasta e condimenti” e 8mila da “Salumi e Formaggi”. In pratica, si stima che sulla piattaforma web ogni 73 secondi avvenga un acquisto. Segnali che confermerebbero il più noto ‘bazar’ on line come uno tra i principali attori sul mercato delle vendite, sia in Italia che verso l’estero.

Ma mettere a disposizione una piattaforma di eCommerce significa anche vigilare e proteggere i consumatori dal rischio frode. Per questo lo scorso anno eBay.it, l’AICIG e il Ministero per le Politiche Agricole hanno siglato un “Memorandum per la protezione dei prodotti Dop e Igp” grazie al quale sono stati scoperti e rimossi molti prodotti contraffatti. “L’enogastronomia – spiega Claudio Raimondi, Country manager di eBay in Italia – gioca un ruolo strategico nell’economia italiana così come nel markeplace eBay. Questa iniziativa – prosegue – è parte di una più ampia strategia finalizzata a supportare le aziende italiane, in particolare le Pmi, fornendo loro una piattaforma di business unica, capace di sostenere i loro affari e le loro strategie d’internazionalizzazione a costi contenuti, in modo sicuro, completo e affidabile”.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.