L'informazione agroalimentare in Umbria

Ambasciatori del vino (e non solo). Al via la Wine School di Fis e Università dei Sapori

Share

Un progetto di formazione che prevede corsi di qualifica per sommelier ma anche di semplice avvicinamento a vino, birra, formaggi e olio extra vergine.

di Redazione

wine schoolPiù che una semplice scuola per diventare sommelier, un vero e proprio punto di incontro tra professionisti del Food &Beverage e appassionati del vino. Si chiama “Wine School” ed è un progetto di formazione, frutto della partnership tra Università dei Sapori e Fondazione Italiana Sommelier Umbria, che ha l’obiettivo di creare a Perugia un polo per la conoscenza e la promozione delle migliori produzioni alimentari di tutta la regione.

Presentata questa mattina nella Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori a Perugia, alla presenza della presidente di Università dei Sapori Anna Rita Fioroni, del presidente Fondazione Italiana Sommelier Umbria Davide Marotta, del Sindaco di Perugia Andrea Romizi e del presidente della Camera di Commmercio Giorgio Mencaroni, la Wine School si distingue per la varietà dell’offerta formativa e per capacità di coniugare diversi percorsi tematici. Non solo il corso per conseguire la qualifica di Sommelier Internazionale, che potrà essere frequentato sia nella formula “classica” (tre livelli, ognuno costituito da circa 10-12 lezioni) che in quella “intensiva”, una full immersion di sole 3 settimane studiata per chi non ha molto tempo a disposizione ma intende comunque investire sulla propria crescita professionale. Ma anche moduli di avvicinamento al vino, alla birra, ai formaggi, all’olio extra vergine d’oliva e allo Champagne.

[youtube id=”XS47MfJCqMQ” width=”300″ height=”169″]

I corsi Wine School, insomma, offrono la possibilità di conoscere in modo approfondito alcune delle migliori produzioni gastronomiche italiane. Per quanto riguarda il vino, in particolare, la prospettiva è internazionale. Fis è infatti l’unico socio italiano e membro fondatore di Worldwide Sommelier Association, il coordinamento che riunisce le associazioni di sommelier di 32 Paesi in tutto il mondo. E chi frequenterà il corso di Wine School riceverà l’attestato riconosciuto in tutto il mondo.

Grazie alla collaborazione con le più importanti cantine e associazioni enoturistiche del territorio regionale e nazionale, i partecipanti potranno contare su un programma di visite didattiche che li porterà a scoprire l’affascinante mondo del vino direttamente nei luoghi di produzione, capendo così le pratiche di coltura in vigna e le tecniche di produzione in cantina, su una carta di vini prestigiosa e su docenti e tutor  professionisti per vivere la migliore esperienza d’aula possibile. Saranno inoltre organizzate cene didattiche comprese nel costo di iscrizione per mettere in pratica le conoscenze acquisite in termini di servizio, degustazione e abbinamenti cibo-vino.

“Il nostro obiettivo – ha detto il presidente Fis Umbria Davide Marotta – è accrescere sempre di più la conoscenza del vino, costruendo quella ‘borghesia’ di eno-appassionati che si è costituita anni fa in Francia. Perché dove c’è maggiore conoscenza c’è anche più consumo“. Per la presidente di UniSapori Anna Rita Fioroni “la collaborazione con Fis intende integrare tutti i corsi professionalizzanti del settore Food&Beverage, facendo di Perugia un importante centro di promozione delle produzioni agroalimentari dell’Umbria, di cui gli studenti possono diventare ambasciatori in tutto il mondo“.    

Tutte le informazioni sui corsi di Wine School sono sul sito www.universitadeisapori.it. Per le  iscrizioni è possibile contattare lo 075.5729935 (Università dei Sapori), wineschool@universitadeisapori.it oppure segreteria@fisumbria.it.   

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.