Share
Aziende agricole terremotate: arrivano in anticipo i fondi comunitari

Aziende agricole terremotate: arrivano in anticipo i fondi comunitari

Entro oggi, 15 settembre, il pagamento dei contributi Ue per le imprese agricole in emergenza. E per gli studenti di Arquata del Tronto c’è il cestino agri-bag.

di Redazione

Via libera nelle aree colpite dal sisma all’anticipo del pagamento dei fondi comunitari dovuti alle imprese agricole per garantire la liquidità necessaria ad affrontare l’emergenza. Lo rende noto la Coldiretti sulla base dei decreti predisposti da Agea, l’Agenzia per le erogazioni in Agricoltura. 

“In questa fase è importante garantire liquidità alle aziende agricole per sostenere la ripresa delle attività economiche ma occorre procedere al più presto alle verifiche dei danni con sostegni per la ricostruzione e la perdita dei redditi”, ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel commentare positivamente l’anticipo entro oggi, 15 settembre, dei contributi europei per le imprese agricole operanti nei comuni dell’emergenza individuati dalla Protezione civile come annunciato dal Ministro per le Politiche Agricole Maurizio Martina.

“Moratoria dei debiti da parte degli Istituti di credito, sospensione delle scadenze fiscali e dei versamenti e distribuzione al più presto di tutte le risorse destinate agli agricoltori dall’Unione Europea sono misure necessarie – precisa Moncalvo – per lenire una situazione di grave difficoltà e creare i presupposti per interventi di carattere strutturale. Per dare una prospettiva di futuro e garantire l’occupazione e la presenza sul territorio è necessario far ripartire l’attività in un area a prevalente economia agricola con una significativa presenza di allevamenti di bovini e pecore dove ora si contano – conclude Coldiretti – stalle, fienili e casolari lesionati o distrutti”.

Intanto, i piccoli studenti terremotati hanno ripreso la scuola. Un cestino agri-bag con pesche, mele, succo di frutta a km zero e caramelle al miele per “addolcire” il ritorno sui banchi dopo la tragedia del terremoto è l’iniziativa pensata dalla Coldiretti per il primo giorno di scuola per gli alunni di Arquata del Tronto, con le lezioni riprese nella tensostruttura realizzata nel paese del Piceno devastato dal sisma. I prodotti sono stati offerti dalle aziende di Campagna Amica come segno di vicinanza e solidarietà ma anche per cercare di contribuire al ritorno alla normalità, che è di vitale importanza soprattutto per i bambini, fermi restando i problemi che le famiglie colpite dal sisma continuano a vivere.

Ma proporre in classe una merenda “contadina” è anche un modo per avvicinare le nuove generazioni alla corretta educazione alimentare come avviene in molte altre scuole della Penisola con il progetto educazione alla Campagna Amica. Intanto continuano le iniziative promosse dalla Coldiretti per sostenere le aziende agricole colpite dal sisma. Allo scopo è stato attivato uno specifico conto corrente denominato “Coldiretti Pro-Terremotati” (Iban: IT 74 N 05704 03200 000000127000) dove indirizzare la raccolta di fondi.

Leave a Comment