Caccia all’olio più buono d’Italia: iscrizioni aperte per l’Ercole Olivario 2016

Share

Due categorie distinte in gara: oli extra vergine e oli Dop e Igp. Inoltre, premi speciali per il bio e la confezione. Domande entro il 25 gennaio.

di Redazione

Caccia all’extra vergine d’oliva più buono d’Italia, e quest’anno sarà una gara da ricordare. Al via le iscrizioni alla XXIV edizione dell’Ercole Olivario, prestigioso concorso dedicato alle eccellenze olivicole del Bel Paese, organizzato dalla Camera di Commercio di Perugia con il sostegno dell’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura e la collaborazione del Sistema Camerale Nazionale, delle Associazioni dei Produttori Olivicoli, degli enti e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio di qualità italiano.

Il concorso è riservato a oli ottenuti esclusivamente da olive italiane, con la possibilità di partecipare a 2 distinte categorie, quella degli oli extravergine e quella degli extravergine DOP e IGP. Alle selezioni finali parteciperanno al massimo 100 oli provenienti da tutti i territori regionali.

Per partecipare è necessario far pervenire alla Segreteria del Concorso, anche per il tramite di organismi associativi e/o camerali, la domanda di partecipazione entro e non oltre il 25 gennaio 2016, nel rispetto dei requisiti previsti dal Regolamento.

Presso ciascuna Unioncamere Regionale, o presso la Camera di Commercio delegata, saranno costituite le Commissioni Regionali di degustazione, composta da iscritti nell’elenco di tecnici ed esperti di oli di oliva extravergini e vergini, che saranno chiamati a eleggere un massimo di  6 oli rappresentativi della Regione, attingendo alle 2 categorie previste.

Gli oli selezionati concorreranno alla fase finale dell’Ercole Olivario – in programma in provincia di Perugia dal 13 al 19 marzo 2016 – durante la quale saranno sottoposti all’esame di una Giuria Nazionale costituita da 16 degustatori, eminenti esperti del settore.

Il premio del concorso sarà assegnato agli oli che otterranno i primi due posti nelle 2 categorie per ciascuna delle seguenti tipologie: fruttato leggero, fruttato medio, fruttato intenso.

Con l’occasione saranno assegnati anche:

–        il Premio Speciale Amphora Olearia all’olio finalista che recherà la migliore confezione, secondo i parametri stabiliti dal Regolamento

–        la Menzione Speciale “Olio Biologico”al prodotto, certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti

–        il Premio Lekythos, alla personalità straniera distintasi per conoscenza delle tecniche d’assaggio

–        il Premio “Il Coraggio di fare Nuove Imprese Agricole”, riservato alle aziende finaliste avviate nell’ultimo quinquennio

Come ogni anno l’Ercole Olivario si propone di celebrare lo straordinario e variegato panorama olivicolo nazionale, in cui operano soggetti sempre più sensibili all’estrema qualità del prodotto. Il contributo delle Camere di Commercio risulta fondamentale per il miglioramento degli standard qualitativi, per contraddistinguersi nel mercato globale e per meglio commercializzare il prodotto. La partecipazione dà inoltre diritto a richiedere uno studio dell’etichetta dell’olio partecipante al premio e ad uno sulla presenza on line della propria azienda, con indicazioni per ottimizzare la visibilità.

Regolamento completo e modulistica di iscrizione sul sito www.ercoleolivario.net.

Ma ricordiamo che l’Ercole olivario non è l’unico concorso: il 4 marzo si tiene a Perugia, al Centro Swervizi camerali Galeazzo Alessi, “L’oro Verde dell’Umbria”, il concorso che premia i migliori oli prodotti nella regione.

LEGGI L’ARTICOLO SUL CONCORSO ORO VERDE DELL’UMBRIA

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.