L'informazione agroalimentare in Umbria

Mille modi per gustare la pasta. A Foligno protagonisti ‘I Primi d’Italia’

Share

Torna l’evento dedicato al piatto tipico per eccellenza degli italiani. Dal 28 settembre al 1° ottobre riaprono i Villaggi dei Primi: pasta fresca, ripiena, gnocchi e polenta.  Dal tartufo ai sapori del mare.

di Redazione

Tutti matti per la pasta. Che sia bianca o al pomodoro poco importa, in un pranzo tricolore non può certo  mancare. E allora torna con tante novità I Primi d’Italia, XIX edizione, l’imperdibile Festival Nazionale dei Primi Piatti che si terrà a Foligno dal 28 settembre al 1° ottobre. Ad illustrare il programma e l’importanza della manifestazione, nei giorni scorsi, sono stati 5 entusiasti relatori: Aldo Amoni (Presidente di Epta Confcommercio Umbria), Giovanni Patriarchi (Assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Foligno), Gaudenzio Bartolini (Presidente della Fondazione Carifo), Domenico Metelli (Presidente dell’Ente Giostra della Quintana), Gianluca Mazzocchio (Rappresentante di Atletica Winner) e Massimiliano Romagnoli (Rappresentante dell’Associazione Italia-Israele). 

Tornano gli attesi Villaggi dei Primi, con spazio a prelibatezze dal mondo e da tutto il Belpaese. Un universo di degustazioni continuative: le eccellenze siciliane, le tipicità locali, la polenta, i primi con il tartufo, gli gnocchi fatti a mano, la pasta fresca e quella ripiena, i primi gluten free e poi ancora la cucina ebraica, i tortelli mantovani e altro ancora. Si rinnova anche lo spazio dedicato allo street food in Piazza del Grano e si moltiplicano le iniziative incentrate su sport e benessere della Winner Arena di Piazza San Domenico, mentre la boutique della pasta presenta splendide selezioni a Palazzo dei Trinci e il mercato delle tipicità locali attende i visitatori nel chiostro di Palazzo Candiotti. Non mancheranno gli appuntamenti di “A tavola con le stelle”, con gli chef della guida Michelin, le strepitose Food Experience del Santa Caterina e il grande intrattenimento, culinario e non, del palco di Largo Carducci da cui, domenica 1 ottobre pomeriggio partirà anche la spettacolare P-Funking Band

Protagonisti anche i rapporti sempre più stretti tra Umbria e Marche, grazie alla partecipazione al Festival Nazionale dei Primi Piatti di un intero Villaggio dedicato ai Primi di Mare e firmato da sette ristoranti di Porto Sant’Elpidio. 

Abbiamo messo insieme – spiega Aldo Amoni – un programma incredibile per questa edizione, grazie anche ai tantissimi sponsor e partner, che ci hanno anche permesso di arrivare in RAI. E penso anche al Pastificio Masciarelli, che ha scelto di celebrare con noi i suoi 150 anni di attività. Insostituibile poi la collaborazione con l’Università dei Sapori di Perugia, che sarà impegnata sia sul palco sia alla food experience, e che gestirà I Primi d’Italia Junior, lo spazio riservato ai piccoli dove, tra gioco e didattica, si scoprono informazioni utili a sviluppare sane abitudini alimentari. E proprio per mantenerci in forma è stato pensato un nuovo format, Un Pizzico di Salute, grazie al quale tutti i giorni sarà possibile incontrare nutrizionisti ed esperti di salute. Insomma, che altro aggiungere? I Primi d’Italia non stanno mai fermi e offrono sempre al pubblico grandi eccellenze e tante novità. 

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.