Share
Storia e innovazione, Fabbrica della Birra Perugia è Birrificio dell’Anno

Storia e innovazione, Fabbrica della Birra Perugia è Birrificio dell’Anno

Le etichette umbre fanno incetta di premi a Beer Attraction, l’evento organizzato da Rimini Fiera e Unionbirrai dedicato alle bionde artigianali

di Redazione

Un cuore antico che pulsa tra le mura di un birrificio moderno, sempre teso alla valorizzazione del territorio. Fabbrica della Birra Perugia, microbirrificio artigianale di Torgiano, ha vinto il titolo di Birrificio dell’Anno 2016, riconoscimento ottenuto dalla sommatoria di punteggi nell’ambito dell’undicesima edizione di Birra dell’Anno che si è conclusa sabato 20 febbraio a Beer Attraction, negli spazi di Rimini Fiera.

L’azienda umbra ha trionfato grazie agli ottimi risultati ottenuti in alcune delle 26 categorie del concorso. In particolare, secondo e terzo posto ex equo tra le birre chiare, ad alta fermentazione di ispirazione angloamericana (Golden Ale e Birra Perujah), e due primi posti assoluti rispettivamente nella sesta categoria, chiare ambrate English Ipa (Suburbia), e in quella delle birre acide (stili Gose e Bière de Garde, Birra Isterica). Altro brand umbro, poi, si è aggiudicato due medaglie d’oro nelle categorie “ispirazione belga”  e “speziate”: Birra Flea, con le etichette Biancalancia e Noel.

BIRRA DELL’ANNO 2016, TUTTI I VINCITORI DIVISI PER CATEGORIA

Anima di Birra Perugia è Luana Meola. La sua storia parte in realtà dalla passione per il vino, tra i vigneti dei nonni. Una volta diventata sommelier, si appassiona al mondo della birra artigianale e si iscrive al primo Master Universitario in Tecnologie birrarie all’Università di Perugia, dove conosce Antonio Boco e Matteo Natalini. Con loro, nei primi anni Duemila, riporta alla luce lo storico marchio “Fabbrica Birra Perugia”, fondato nel 1875 e dismesso nel 1927.

“E’ un’emozione fortissima che arriva dopo l’oro dell’anno scorso nella categoria Apa (American Pale Ale) e vari altri riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale”, ha detto Luana Meola dopo la premiazione. “E’ la prima volta che mandiamo tutti i nostri prodotti al concorso, ci sentivamo pronti per un giudizio complessivo. Le nostre birre sono tutte beverine, caratterizzate da un ottimo equilibrio, mai estreme, semplici ma non banali, ciò che vince è il lavoro costante di ricerca qualitativa”.

Leave a Comment