L'informazione agroalimentare in Umbria

Agricoltura, cancellate in Umbria 27 norme inutili

Share

Regole più semplici e meno burocrazia: la Giunta regionale adotta il testo unico. Interessa imprese, agriturismi e fattorie didattiche.

di Redazione

Regole più semplici e meno burocrazia: la Giunta regionale dell'Umbria ha adottato ieri il testo unico in materia di agricoltura.

Il provvedimento abroga 27 norme non più efficaci ed in contrasto con le vigenti normative comunitarie e nazionali, disponendo che i procedimenti ancora pendenti da tali norme continuino ad applicarsi fino alla loro estinzione.

Le materia riordinate riguardano lo sviluppo di imprese agricole e agroalimentari, la promozione e i servizi innovativi in agricoltura, le produzioni biologiche e di qualità, la zootecnia, l’apicoltura e l’acquacoltura, l’agriturismo e le fattorie didattiche e sociali, i funghi e tartufi ed il riordino fondiario.

Vengono inoltre aggiornate le funzioni e competenze del settore in capo alla Regione, alle Provincie o Enti di area vasta, e quelle residuali dei Comuni che possono, in tutto o in parte, affidarle alla Provincia territorialmente competente.

Si è inoltre provveduto a definire alcuni aspetti relativi alla semplificazione e l’informatizzazione dei procedimenti amministrativi basati sull’integrazione dei sistemi informativi esistenti tra pubbliche amministrazioni, in coerenza con la legislazione nazionale e le disposizioni in materia di aiuti di Stato e in attuazione delle disposizioni comunitarie del Trattato Europeo.

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.