Expo in città. Al Teatro Manzoni e al Mercato sui Navigli: l’Umbria si fa spazio nella Milano vetrina mondiale

Share

Ati 3, i 22 comuni del comprensorio di Foligno, Spoleto e Valnerina, promuovono (e vendono) il meglio dell’enogastronomia e del turismo regionale nei luoghi più frequentati e suggestivi della città

di Redazione

umbria milano3

Non solo gli spazi dell’Expo: fino a settembre Milano sarà la città vetrina mondiale del mangiar bene italiano.  Ecco allora che si avverte la necessità di affiancare i prodotti dell’enogastronomia d’eccellenza made in Italy ai luoghi più suggestivi e affollati di Milano per creare nuove occasioni di conoscenza, cultura e commercio. Anche i piccoli produttori umbri dei 22 comuni del comprensorio di Foligno, Spoleto e della Valnerina (ATI 3), presentano il loro meglio in fatto di cultura enogastronomica e turismo, nell’ambito del progetto ‘East Umbria Wonderland Inside’.

Tre i luoghi prescelti per l’attività di promozione sul territorio milanese: il Teatro Manzoni, uno dei palcoscenici più prestigiosi della città, Cascina Triulza, il padiglione Expo dedicato alla società civile dove la Regione Umbria, l’Università degli Studi di Perugia e il Parco Tecnologico dell’Umbria hanno la gestione di alcuni spazi e progetti, e lo spazio al Mercato Metropolitano al centro di Milano, in zona Porta Genova, sui Navigli, uno dei luoghi di ‘Expo in città’ dove le piccole aziende agricole saranno presenti con le loro storie e prodotti.

Grande importanza è stata data alla comunicazione del progetto, attraverso l’uso di diversi mezzi. Sono stati, infatti, realizzati un atlante dei prodotti e dei territori, un sito internet (www.eastumbriaexpo.com) e sono stati aperti dei canali social che racconteranno in  tempo reale le attività che si realizzano.

L’ATI 3 per l’occasione ha stretto una partnership con la Strada dell’olio Dop Umbria che sarà presente anch’essa durante l’evento per un’azione di promozione sia ad Expo sia ad Expoincittà. I comuni presentati sono Bevagna, Spello, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi, Montefalco, Gualdo Cattaneo, Poggiodomo, Norcia, Preci, Cascia, Vallo di Nera, Cerreto di Spoleto, Valtopina, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Monteleone di Spoleto, Campello sul Clitunno, Trevi, Spoleto, Foligno, Nocera Umbra e Sellano.

In vetrina, davanti a una platea mondiale che passeggerà per le vie di Milano in questi mesi, ci saranno i prodotti gastronomici che hanno reso grande il nome dell’Umbria nel mondo: l’olio extravergine di oliva Dop Umbria, il farro di Monteleone di Spoleto Dop, il prosciutto di Norcia Igp, la patata rossa di Colfiorito Igp, il Sagrantino di Montefalco Docg, lo Spoleto Doc Trebbiano Spoletino, lo zafferano di Cascia e di Spoleto, il tartufo, la lenticchia di Castelluccio Igp, le acque minerali, le birre artigianali, i legumi tradizionali, i salumi e i formaggi.

Una grande azione d’integrazione e promozione territoriale tra enti e aziende.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.