L'informazione agroalimentare in Umbria

Oltre 700 imprenditori umbri al convegno sulla nuova Pac

Share

Regole più semplici per far arrivare i premi comunitari e un black list per tutelare il vero Made in Italy. E dalla prossima settimana partono gli incontri sul territorio

di Redazione

Oltre 700 imprenditori agricoli hanno affollato mercoledì il centro congressi di Bastia Umbra per il convegno sulla nuova Pac organizzato da Coldiretti Umbria, in collaborazione con Cesar (Centro per lo sviluppo agricolo e rurale) e Europe Direct Umbria. Un tema che sarà al centro anche degli incontri territoriali dell’organizzazione agricola, al via dalla prossima settimana in tutta la regione.

pac3"Con la nuova Pac – ha affermato Albano Agabiti. presidente Coldiretti Umbria – si profila un importante scenario di crescita per l’economia agricola regionale: è chiaro che ora per ogni impresa va costruito un proprio progetto, creando un sentiero di sviluppo nel mercato. L’obiettivo è quello di arrivare ad aziende in grado di produrre reddito, pronte ad affrontare il mercato; deve proseguire comunque, ha sostenuto tra l’altro Agabiti, il processo di semplificazione e sussidiarietà per agevolare il lavoro degli imprenditori".

In quest’ambito, per Elsa Bigai, direttore del Centro assistenza agricola Coldiretti nazionale, la sfida attuale, è quella di creare regole più semplici ed agevoli, anche per far arrivare agli imprenditori i premi comunitari nei tempi dovuti. Nel suo intervento Bigai ha ricordato, tra l’altro, il ruolo della Coldiretti nel difficile percorso di negoziazione sulla Pac, che ha puntato a dire “basta alle rendite”, da cui una “black list” di soggetti che non potranno più accedere ai contributi comunitari, ma anche a tutelare il vero made in Italy agroalimentare.

Angelo Frascarelli Direttore Cesar e Europe Direct Umbria ha sottolineato come i pagamenti diretti assicureranno un sostegno di 90 milioni di euro/anno all’agricoltura umbra, con una migliore distribuzione sul territorio regionale che andrà ad accrescere il sostegno soprattutto nelle zone montane.

Presenti al convegno anche la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e l'assessore all'Agricoltura Fernanda Cecchini.

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.