Start-up agricole, un master con stage in azienda per inserirsi nel mercato

Share

Un corso di specializzazione, organizzato da Cia e Agia Umbria, con tirocinio sul campo e la possibilità Erasmus in Europa. Domande entro il 30 novembre

di Redazione

Aiutare i giovani imprenditori che intendono avviare un’azienda agricola a ridurre i rischi d’impresa e portare avanti gli affari al meglio. E’ questo l’intento del “Master in apertura e gestione di start-up agricole” organizzato dalla Confederazione italiana agricoltori, in collaborazione con l’associazione Giovani Imprenditori Agricoli-Agia e con l’associazione “Agricoltura è Vita”. E’ stato indetto un bando nazionale di concorso per l’ammissione dei primi 20 partecipanti al master. Un’iniziativa che ha lo scopo di fornire agli aspiranti imprenditori del settore tutti gli strumenti tecnici e pratici necessari ad affrontare la fase di avvio dell’attività. “Si tratta – ha dichiarato Clelia Cini, presidente di Agia Umbria – di una risposta ai nuovi bisogni che la società esprime, con la crescita dell’autoimprenditorialità e soprattutto con il ritorno dei giovani alla terra che ricomincia ad attirare energie, progettualità, fiducia, com’è evidente anche dal picco di immatricolazioni alle facoltà di agraria dall’inizio della crisi (+40 per cento)”.

Come è noto, i primi due anni di un’impresa sono i più difficili e quelli in cui è maggiormente necessario un supporto solido e affidabile. “Proprio per questo si è deciso di realizzare un percorso di studi completo di lezioni in aula e stage in azienda, partendo dall’assunto che conoscenza del settore e innovazione aumentano le capacità delle start-up di affrontare il mercato e di crescere in termini di fatturato, export e occupazione. Ogni giorno – ha ricordato la presidente Cini – in Italia nascono 15 nuove aziende agroalimentari; un dato sorprendente che s’inserisce nel contesto della crisi economica più grave e lunga della storia recente”.

Tanti i temi del corso: dalla gestione economica delle piccole e medie imprese alla fiscalità e alle leggi che regolano il settore, dal marketing alle strategie commerciali anche per l’export, dalla governance alle risorse umane, tutto il programma è pensato per assicurare all’aspirante imprenditore agricolo le conoscenze e le metodologie più efficaci per partire con il piede giusto.

Il master prevede una durata di 240 ore, di cui 120 in aula e 120 di stage presso un’impresa agricola Cia. Oltre le basi teoriche, ai partecipanti sarà fornito il supporto sia nell’elaborazione del proprio ‘piano d’impresa’ sia nella scelta dell’azienda per il tirocinio. A tutti i partecipanti sarà poi assicurato anche l’accompagnamento nell’individuazione di un’impresa europea presso la quale poter svolgere, opzionalmente, uno stage attraverso il programma “Erasmus for Young Entrepreneurs”. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al prossimo 30 novembre. Il bando e la scheda di iscrizione sono nel sito www.agia.it.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.