Studenti americani alla scoperta dell’Umbria più gustosa

Share

Un progetto di Università dei Sapori e Umbria Trade Agency per far conoscere e assaggiare agli studenti del prestigioso Kendall College di Chicago i prodotti più tipici della regione

di Redazione

Un viaggio sensoriale nelle meraviglie paesaggistiche e gastronomiche dell'Umbria. Dal 19 al 28 settembre, 25 studenti del Kendall College di Chicago, importante istituto americano per la formazione professionale culinaria, saranno ospiti della nostra regione per il "Sensory learning journey through central Italy", progetto curato dall’Università dei Sapori in collaborazione con Umbria Trade Agency.

Si tratta di un programma di studio organizzato in 10 giornate nei luoghi più suggestivi dell'Umbria: Perugia, Torgiano, Bevagna, Orvieto, il Lago Trasimeno e la Valnerina. Per gli studenti americani, una grande opportunità di apprezzare da vicino alcuni tra i migliori prodotti del made in Italy, visitando aziende e strutture ricettive.

Il viaggio inizierà da Perugia con una visita in città e cena d'ordinanza con la vera pizza italiana. Poi, “Caccia all’oro nero” della Valnerina, alla scoperta del tartufo. Gli studenti assaggeranno i formaggi di queste vallate, apprendendo le varie fasi della produzione. Poi ancora il Lago Trasimeno, con una giornata di pesca e pranzo di pesce, e passeggiata nei vigneti a Colle Umberto.

I giorni seguenti gli studenti inizieranno un vero e proprio percorso didattico nella sede dell’Università dei Sapori, per imparare le tecniche e i segreti per fare la vera pasta italiana con i condimenti più tipici dell'Umbria. A guidarli gli Chef Fabrizio Rivaroli e Fabrizio Sangiorgi. Cena a base di pizza sapientemente preparata grazie alla guida dello Chef Antonucci.

A Orvieto, dopo un tour nella cittadina sotterranea, incontro con lo Chef Maurizio di Mario e i suoi prelibatissimi dolci. Poi visita ai ai magnifici Museo del Vino e dell’Olio, a Torgiano, un polo specializzato in museografia agricola di grande fascino e qualità. Il viaggio in Umbria terminerà dunque a Bevagna, dove gli ospiti americani parteciperanno a un succulento banchetto medievale, serviti da camerieri in costumi tradizionali e con la riproduzione di musica dell’epoca.

Gli ultimi tre giorni saranno dedicati alla visita di altre bellezze (e bontà) dell’Italia centrale. Modena, alla scoperta del Parmigiano Reggiano e dell’aceto balsamico, poi Roma.  Da qui, il volo per il rientro, dopo una full immersion in un’Umbria ricca di opportunità, saperi e sapori che saranno un bagaglio prezioso di esperienza da riportare negli Stati Uniti.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.