L'informazione agroalimentare in Umbria

A Bevagna, tre giorni per scoprire “il cibo del mondo”

Share

Dall’1 al 3 maggio, nella città delle Gaite, percorsi culinari che attraversano i cinque continenti. Ma anche convegni, arte e tanta musica

di Redazione

Se non avete mai assaggiato il platano fritto tipico del Perù, potete rimediare senza prendere un aereo. L’evento giusto si chiama “Cibi del mondo” e si svolgerà dal 1 al 3 maggio a Bevagna. Specialità da ogni parte del pianeta per assaggiare nuovi sapori e contrasti inaspettati e per scoprire com’è cambiata la cultura del cibo nei vari Paesi. Quali sono le specialità che contraddistinguono la cucina africana, ad esempio? E si possono tentare degli abbinamenti o trovare somiglianze con quella tipica umbra? Trascorrendo una giornata nella città delle Gaite possiamo tentare una risposta.

bevagnaL’apertura degli stand gastronomici è prevista per le ore 12 di venerdì, poi saranno tre giorni di vera festa tra degustazioni, convegni sul tema dell’alimentazione, arte e cultura. Tra uno stand e l’altro sembrerà di attraversare in pochi minuti cinque continenti: dalle tradizioni dell’Europa al fascino dell’Asia, dai sapori speziati dell’Africa alle stravaganze culinarie dell’America, fino alla scoperta della gastronomia a noi forse più lontana: quella dell’Australia. Un evento a metà tra la gastronomia e l’antropologia: spazio, infatti, anche agli appuntamenti dedicati agli studi e alle ricerche in campo alimentare dell’Università di Perugia, tra cui segnaliamo il 2 maggio l’appuntamento con “Il cibo come dimensione interculturale”, l’indagine in una scuola multietnica che ha come titolo “Il cibo del compagno di banco” e il convegno su “Produzioni tipiche e nuovi turismi”, a partire dalle ore 16:30 nella Piazzetta del Teatro Romano. Non mancherà la camminata della “Via del gusto” lungo il Cardo e il Decumano della città, la “mostra-mercato dei prodotti tipici locali” alle Logge del Mercato Coperto e il “Mercato dell’artigianato” in via Santa Margherita e Ponte dell’Accolta (tutti i giorni dalle 10 alle 22). Tanta animazione durante il giorno con la Street dance nelle piazze di Bevagna, gli show cooking e tanta musica. In particolare la sera, con il musical Cenerentola, per tutte e tre le serate, alle ore 21 al Teatro Torti.

Protagonista assoluto, rimane sempre il cibo del mondo. Dalla carne argentina cotta alla brace alle fajitas e i tacos del Messico, dai pancake americani alla paella spagnola. Immancabili, poi, il sushi giapponese e la birra belga. E per quanto riguarda l’Italia, un posto sepciale alle specialità delle nostre regioni: come il lampredotto toscano, gli arrosticini e le olive ascolane delle Marche, la bruschetta al metro dell’Emilia Romagna. L’Umbria farà da padrone con le sue delizie, quali il tartufo, le lumache, i vini locali , i salumi e i formaggi, ma anche i dolci come le cialde di Santa Lucia. Pronti per il giro del mondo in tre giorni? Si parte il primo maggio, a Bevagna.

Share
2 Comments
  1. lalle fiorenzo says

    Complimenti a chi ha organizzato. Ma soprattutto agli organizzatori del mercato delle Gaite che ogni anno ci fa sognare, riportandoci in dietro nel tempo. Saluti Fiorenzo

  2. Zio says

    Bellissima iniziativa !

Leave A Reply

Your email address will not be published.