Dai burritos messicani ai brezel austriaci, fino alla porchetta umbra: a Bevagna i “Cibi del mondo” (gallery)

Share

Presentato ieri l’evento che si terrà dall’1 al 3 maggio nella città delle Gaite. Un tour enogastronomico per assaporare Spagna, Messico, Austria, America e Argentina. Immancabili le specialità locali

di Redazione

Un menù da guinnes dei primati, praticamente il giro dei cinque continenti in appena tre giorni. E’ l’evento Cibi del Mondo, presentato ufficialmente ieri dal sindaco di Bevagna, Analita Polticchia,Cristiana Mariani presidente della Confesercenti territoriale, che per l’occasione hanno indossato tanto di grembiulone con logo della manifestazione gastronomica, che si terrà a Bevagna dall’1 al 3 maggio. Saranno ben 25 gli stand dislocati nel centro storico della città delle Gaite, in location medievali uniche nella loro bellezza, oltre alle locande che ospiteranno i prodotti tipici locali.

C’è n’è per tutti i gusti: burritos messicani, due tipi di carne argentina, hamburger e pancakes americani, brezel austriaci, birra belga e paella spagnola. Si potranno degustare anche le specialità delle regioni d’Italia: arrosticini abruzzesi, lampredotto e ribollita toscana, cannoli e arancini siciliani, olive ascolane e prodotti della tradizione siciliana, pugliese e dolomitica.

Protagonisti, anche i ‘cibi a Km 0’ come le lumache di Cantalupo, le cipolle di Cannara, la patata di Colfiorito, la porchetta di Bevagna ed eccellenze umbre come affettati, formaggi e ovviamente olio e vini. Nel tour enogastronomico rientrano a pieno titolo anche i ristoranti, gli agriturismi e le osterie bevanati, che durante la tre giorni di manifestazione serviranno speciali menù tematici.

La ricetta vincente del festival Cibi del Mondo è proprio questa – ha spiegato il sindaco Analita Polticchia – accogliere prodotti e proposte culinarie dal resto d’Italia e di provenienza internazionale, valorizzando al tempo stesso la nostra tradizione enogastronomica e le eccellenze del territorio. Non sarà una semplice festa in città ma vuol essere una festa della città – tiene a precisare – alla quale hanno contribuito istituzioni, enti pubblici e privati, operatori economici ed il mondo dell’associazionismo e del volontariato”.

Sugli eventi collaterali punta molto anche Cristiana Mariani. “Cibi del Mondo farà anche cultura, basti pensare alla grande mostra di Luigi Frappi, con opere interamente dedicate a questo tema. Gli spettacoli non avranno un palco ma saranno itineranti per la strada con giocolieri, magia, musiche e danza con la street dance in stile americano. La Pro Loco ha registrato il tutto esaurito per il musical Cenerentola – rileva la presidente della Confesercenti – ed il due maggio farà  una serata dedicata agli anni ’50 con tanto di concerto con canzoni dell’epoca. Oltre a questo, cooking show in piazza Silvestri, passeggiate nei dintorni di Bevagna e gare di cucina. Non a caso – ha detto la Mariani – abbiamo ottenuto il patrocinio da Expo 2015 e direttamente dalla Commissione Europea”.

Roberto Spera, cha ha curato la parte culturale, segnala inoltre la mostra di acquerelli ‘Urban Sketchers’ realizzati nel corso della manifestazione ‘Racconti a colori’ allestita nel museo civico di Palazzo Lepri, e l’esposizione pittografica su Arcimboldo ospitata nei locali del Mercato Coperto. Impossibile illustrare l’intero programma, scopritelo su www.cibidelmondo.it o sulla pagina ufficiale di Facebook. A condire il tutto un appuntamento per gli appassionati di tecnologia: chi realizzerà il miglior report multimediale sulla manifestazione, inviando il materiale tramite mail o social, sarà premiato con un week end vacanziero.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.