Share
Rievocazioni storiche e sagre paesane, il fine settimana in Umbria è servito

Rievocazioni storiche e sagre paesane, il fine settimana in Umbria è servito

A Fossato di Vico la Festa degli Statuti, a S.Enea la sagra del tutto suino e a Citerna fegatelli e polenta. Gli appuntamenti gastronomici del weekend.

di Redazione

(Per segnalare un evento scrivete a: redazione@saperefood.it)

Citerna (Pg) – Sagra del fegatello con polenta

Edizione numero 14 per questa sagra paesana che riscuote un discreto successo nel paese medievale della provincia di Perugia, tipico per la sua accoglienza francescana. Sabato 7 e domenica 8 maggio si possono gustare i sapori tipici dell’Alta Valle del Tevere: polenta, salsicce e sanbudelli. Dalle ore 10 alle 24 si potrà pranzare e cenare negli stand al coperto e ogni sera, alle 21, via alle danze con l’orchestra dal vivo.

Fossato di Vico (Pg) – Festa degli Statuti

La storia e la tradizione medievale di Fossato di Vico sono pronte a rivivere con la Festa degli Statuti, da venerdì 6 a domenica 8 maggio. L’evento, alla sua 21esima edizione, ripropone il periodo, partendo dalla pubblicazione degli statuti comunali del 13 maggio 1386 che hanno regolamentato per circa 500 anni la vita degli abitanti fossatani. Proprio loro, raccolti sotto le quattro porte cittadine, Nova, Portella, del Serrone e del Castello, danno vita, all’interno della città vestita a festa, a un evento dalla forte valenza storica e rievocativa. Tra gli appuntamenti gastronomici, segnaliamo la cena dei figuranti alle 19 nei locali ‘Le carceri’. Nei tre giorni ci sarà spazio per esibizioni e spettacoli, mentre le taverne accoglieranno cittadini e turisti.

Fratta Todina (Pg) – Fiera di San Michele Arcangelo

Dal 5 all’8 maggio il paese si anima di turisti e appassionati del buon cibo e delle tradizioni popolari, tra cui spicca anche l’artigianato artistico. Tra i ‘giochi dei potti’, che prevedono il tiro alla fune, al bersaglio e la corsa dei sacchi, non mancheranno gli incontri culinari. Il primo è quello di venerdì 6 maggio alle 21:45 nel centro storico con la gara dei dolci, con degustazione finale. Si prosegue sabato 7, con i ‘Sapori dell’antico Castello’, le cene per le vie del borgo con musiche e scene medievali in cui si potranno assaporare i formaggi del contado, l’agnello allo spiedo, le focacce di grani antichi con pancetta e guanciale di maiale e come dolce il migliaccio al miele. Domenica il gran finale con una degustazione di porchetta e vino rosso.

S. Enea – Sagra del tutto suino 2016

Ultimo weekend per questo appuntamento, iniziato il 29 aprile scorso, che si concluderà domenica 8 maggio. Protagonista della rassegna enogastronomica è il maiale, in tutte le sue pietanze: dai bocconcini di suino con polenta alla norcina, allo stinco con le patate al forno, dalla coratina con erbe e torta al testo alla grigliata classica. Una manifestazione non adatta ai vegetariani, ma di sicuro molto apprezzata per chi ama gustare il sapore del maiale casareccio e di tutti i suoi derivati.  Tra una gara di pesca alla trota, una passeggiata a cavallo, una dimostrazione di falconeria e una serata danzante, segnaliamo l’appuntamento con la cena-incontro dal titolo “Verso la valorizzazione del territorio e dell’enogastronomia locale di qualità”, lunedì 2 maggio alle ore 20, in cui si parlerà del nuovo regolamento del Comune di Perugia per quanto riguarda le sagre paesane e il bollino di sagra popolare etica di qualità.

Museo del Vino, dell’Olivo e dell’Olio di Torgiano – Festa della Mamma

Sarà una festa della mamma all’insegna della bellezza, quella ideata dalla Fondazione Lungarotti per domenica 8 maggio al Museo del Vino di Torgiano (Muvit) dove ‘sono tutte belle le mamme del mondo’. Celebrata per la prima volta in Italia nel 1957 da don Otello Migliosi, sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi, la festa della mamma sarà l’occasione per scoprire le proprietà dell’olivo e dell’olio e della vite e del vino nella cosmesi, traendo ispirazione dalle antiche ricette di bellezza custodite nella sede del Muvit a Palazzo Graziani Baglioni.

A ‘guidare’ le mamme ma anche i bambini nella preparazione di scrub per il viso e il corpo o di tonici per la pelle, saranno “I secreti della signora Isabella Cortese, ne’ quali si contengono cose minerali, medicinali, arteficiose e alchimiche, e molte de l’arte profumatoria, appartenenti a ogni gran Signora”, volume pubblicato per la prima volta nel 1561 a Venezia presso Giovanni Bariletto, presente anche tra le collezioni del Museo dell’Olivo e dell’Olio (Moo) nell’edizione del 1662 di Giovanni e Domenico Imberti. Biglietto ridotto per l’ingresso ai Musei per mamme e bambini (4,00 €) per tutta la giornata e alle ore 15:30 laboratorio sull’utilizzo dell’olio di oliva e del vino (aceto) nella cosmesi (su prenotazione; quota di partecipazione, 5,00 € mamma e bambino. Per info e prenotazioni: tel. 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

Leave a Comment