L'informazione agroalimentare in Umbria

Gubbio, due giorni per parlare di agricoltura sotto la lente dei giuristi

Share

Oggi e domani, 27 e 28 febbraio, un convegno su agroalimentare e legalità. Ambiente, sicurezza, Ogm, diritti e doveri di produttori e consumatori

E’  quanto mai attuale e in linea con i messaggi lanciati anche da Expo 2015,  il tema che verrà trattato a Gubbio, nella due giorni del Convegno nazionale al Park Hotel ai Cappuccini, oggi e domani, venerdì 27 e sabato 28 febbraio,  dal titolo “Sviluppo agricolo, protezione del territorio e produzione agroalimentare in un ambiente tutelato”,  nell’era di crisi dell’economia globale industrializzata. Promosso dal Centro Studi Giuridici della Città di Gubbio Studium Tutà Ikuvium e dal Centro Studi Giuridici e Politici della Regione Umbria, con il patrocinio di Comune, Regione, Provincia e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, l’appuntamento svilupperà filoni di approfondimento da parte di esperti, giuristi e avvocati.

Il programma si articola in tre sessioni. Nella prima, “Agricoltura ed economia”, che si terrà venerdì 27 alle 16, si parlerà di “Evoluzione della politica agricola dell’Unione europea”, ma anche degli “Sviluppi dell’agricoltura in Italia” e di “Energie rinnovabili nelle aree agricole”.  La seconda sessione “Agricoltura, paesaggio e turismo” inizierà domani, sabato 28, alle ore 9, e tratterà di temi legati all’ambiente e al turismo quali “I paesaggi rurali e la loro valorizzazione e salvaguardia” e “I mercati contadini”. La terza e ultima sessione “Agricoltura, salute e benessere” proseguirà nel pomeriggio di sabato e darà spazio alla sicurezza alimentare, con argomenti come “Il problema degli organismi geneticamente modificati”, “Profili penali della gestione dei rifiuti agricoli”,  “Inquinamento delle falde acquifere”, “La responsabilità del produttore e del distributore di prodotti agricoli. Tutela del consumatore” e “I Nas Carabinieri e la sicurezza agroalimentare”.

“E’ un’occasione di confronto – ha sottolineato l’avvocato Mario Monacelli in rappresentanza del Centro di Studi Giuridici Città di Gubbio – che dà un contributo importante per  affrontare problemi di attualità, attinenti al  territorio in un’ottica europea ed internazionale, legati anche all’Expo 2015, sulle produzioni alimentari e all’uso corretto del territorio. Anche se il taglio è prevalentemente giuridico,  gli orientamenti che verranno forniti serviranno a risolvere interrogativi di carattere pratico, e dunque accessibili a tutti”. Il sindaco di Gubbio, Filippo Mario Stirati, vede nel convegno “un’occasione per mettere a disposizione suggerimenti e riflessioni che dà sicuramente lustro alla città inserendola in percorsi e circuiti internazionali.  Va rilanciata la spesa pubblica a tutela di un territorio nazionale colpito da dissesti e dal venir meno della cura di attività agricole”. Particolare attenzione ai giovani “che oggi stanno tornando ad  esperienze di connubio tra attività agricola e sociale,  per  le quali – ha concluso Stirati – occorre lavorare al fine di  creare  condizioni adeguate per essere veicolo di sviluppo”.

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.