Vini naturali, due giorni a Genova per degustare oltre 300 etichette d’Italia, Francia e Portogallo

Share

Domenica 1 e lunedì 2 febbraio appuntamento nel capoluogo ligure con 67 vignaioli naturali d’Italia, Francia e Portogallo. Sette le cantine umbre presenti

di Redazione

I vignaioli naturali d’Italia, Francia e Portogallo si danno appuntamento a Genova. L’associazione viticoltori VinNatur sbarca nel capoluogo ligure con 67 vignaioli naturali d’Europa. L’evento enologico si terrà domenica 1 febbraio e lunedì 2, nello splendido Palazzo della Borsa Valori, in piazza De Ferrari, da qui lo slogan “quando la vigna arriva nel cuore della città”.

I viticoltori soci (elenco definitivo on-line qui) provenienti da 14 regioni italiane, dal Portogallo e dalla Francia, saranno presenti per incontrare il pubblico, raccontare il loro lavoro quotidiano e far degustare oltre 300 vini, tutti ottenuti da una viticoltura che rispetta la terra e i ritmi della natura. L’Associazione VinNatur, infatti, si è data un protocollo severo che abolisce l’uso di pesticidi, diserbanti e concimi di derivazione chimica, sia per il terreno che per le viti, con l’obiettivo di produrre vino attraverso un’agricoltura sana e rispettosa della natura e dell’uomo. Per questo, il lavoro iniziato in vigna prosegue in cantina con il divieto di utilizzare lieviti selezionati, additivi (di qualunque origine) e tecniche invasive. Viene inoltre ridotto al minimo, e se possibile eliminato, l’uso di anidride solforosa. VinNatur riserva grande attenzione non solo alla cura delle viti e alla produzione del vino, ma anche alla diffusione della cultura del rispetto della terra e di chi la lavora, per questo ha organizzato durante il salone di Genova la tavola rotonda “Meteo e Vigna. La viticoltura naturale di fronte ai cambiamenti climatici”, ospite e relatore d’eccezione sarà Luca Mercalli, meteorologo e climatologo, presidente della Società Meteorologica Italiana, molto noto per le sue presenze televisive su vari network in qualità di divulgatore scientifico.

Ecco le cantine umbre che parteciperanno all’evento: Carlo Tabarrini, Cantina Marco Merli, Collecapretta, Vigneti Campanino, Piccolo Podere del Ceppaiolo, Fattoria Mani di Luna, Società Agricola Fongoli.

I banchi d’assaggio dei produttori saranno posizionati all’interno della Sala delle Grida, dove un tempo avvenivano le contrattazioni, creata in stile liberty come l’intero edificio. Questa posizione, nel nucleo storico della città, per due giornate metterà la viticoltura al centro dell’attenzione, e permetterà a tutti i genovesi e ai turisti di curiosare, assaggiare, degustare e offrire piaceri al loro palato. E non vi saranno solo piaceri di vini ma anche tipicità gastronomiche di qualità artigianale, dai prelibati Prosciutti di Parma del Prosciuttificio di S. Ilario alle mortadelle Favola del Salumificio Palmieri, che si potranno gustare al meglio grazie al partner panificatore dell’evento, Alessandro Alessandri, che offrirà il suo delicato “pane piuma” ottenuto da lievito rigorosamente naturale.

VinNatur Genova aprirà entrambe le giornate alle ore 11, chiusura degli stand alle 18. La quota di ingresso è di 10 euro e comprende il calice da degustazione e il catalogo dell’evento. La collaborazione con l’Istituto professionale statale per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera Marco Polo garantirà all’evento il servizio professionale che tutti i visitatori e gli operatori meritano, e allo stesso tempo consentirà ai giovani studenti di avvicinarsi al mondo dei vini naturali, che sempre maggiore importanza acquisisce a livello internazionale.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.