L'informazione agroalimentare in Umbria

Concorso NYIOOC, ecco gli oli umbri che hanno conquistato gli Usa

Share

Il prestigioso concorso che premia il migliore olio extra vergine nel mondo, il New York International Olive Oil Contest (NYIOOC) rivela i vincitori del 2017. L’Italia in vetta, seguita da Spagna e Usa. L’Umbria porta a casa 12 medaglie.

di Philippa Cole

L’olio d’oliva umbro fa incetta di premi al NYIOOC, il concorso internazionale di extra vergine organizzato da Olive Oil Times, uno tra i più autorevoli giornali di informazione del settore negli Stati Uniti. I risultati sono stati annunciati in occasione di un evento sold-out a New York il 27 aprile scorso, alla presenza di oltre 200 professionisti tra produttori, rivenditori, distributori, chef e giornalisti.

Le degustazioni, condotte da un gruppo di 15 assaggiatori professionisti di 27 Paesi, si sono svolte nell’arco di quattro giorni alla ricerca dei migliori oli tra oltre 900 etichette provenienti da ogni parte del mondo. Oltre 20 le categorie, tra cui convenzionali e biologici, blend, monovarietali, emisfero Nord e Sud, intensità e molte altre. Classi di gara in cui, per il terzo anno consecutivo l’Italia ha ricevuto il maggior numero di medaglie, con 124 oli d’oliva extra vergine premiati, delle quali 12 umbre.

Le aziende umbre e le etichette:

I migliori risultati sono stati ottenuti dall’azienda Domenica Fiore di Orvieto, con l’Olio Reserva che ha ricevuto il premio Best in Class nella categoria Biologico Delicato dell’Emisfero Settentrionale. Poi, quattro medaglie d’oro con Olio Classico, Olio Veritas, Olio Monaco e Olio Novello, tutti prodotti con Moraiolo, Leccino, Frantoio e Canino.

LEGGI ANCHE: ANNI DURI PER L’OLIO MA L’UMBRIA E’ UN ESEMPIO DA SEGUIRE

Le altre cinque aziende umbre che hanno portato a casa sette premi in totale sono Castello Monte Vibiano Vecchio con il Tremila Monocultivar Borgiona (ricco di flavour vegetali come il pomodoro verde) e il Vubia (blend delicato con note di mandorle dolci e carciofo). Due premi per l’Azienda Agraria Viola, con il Colleruita DOP Umbria Colli Assisi Spoleto (robusto e piccante) e Inprivio (fruttato medio con note balsamiche). Un argento per Lungarotti con l’etichetta DOP Umbria Colli Martani (media intensità e flavour erbacei). Argento anche per Melchiorri Gianfranco, con il suo L’Intenditore (monovarietale di Moraiolo dal carattere intenso sia nelle note amare che piccanti). Infine Decimi, con un argento guadagnato grazie al suo Emozione (fruttato medio con tipici sentori erbacei e di carciofo).

OLIO: DIARIO DI BORDO DI UN ASPIRANTE ASSAGGIATORE

A seguire l’Italia e i suoi oltre 120 riconoscimenti, la Spagna (110) e gli Stati Uniti (71). Buona annata anche per la Grecia, che ha raddoppiato le medaglie rispetto all’anno scorso (47). Riconoscimenti importanti anche a regioni non ancora famose per la produzione di alta qualità come Slovenia, Croazia, Uruguay e Marocco.

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.