Sol d’Oro, in concorso a Verona i migliori oli extra vergine d’oliva dal mondo

Share

Oltre Italia, Spagna e Grecia partecipano Slovenia, Turchia, Libano, Croazia e Portogallo. Cinque categorie in gara e 13 panelist internazionali.

di Redazione

Verona, capitale mondiale dell’olio. E’ qui che si sono dati appuntamento i produttori di olio extra vergine d’oliva di alta qualità: praticamente i migliori sulla faccia della terra. E quando si parla di olio, è una continua scoperta. Sono 9 i Paesi di provenienza: non solo Italia e Spagna, ma anche Slovenia, Croazia, Grecia, Turchia, Libano e Portogallo. Con il record di 345 campioni sottoposti a giudizio, 100 in più dello scorso anno per un incremento del 38%, si sono aperti nei giorni scorsi a Veronafiere i lavori di Sol d’Oro, il più importante premio internazionale dedicato agli oli extra vergine di oliva di qualità. Se l’Italia è la più rappresentata vista la sua posizione di leader nella produzione oleicola di qualità, e la Spagna è di fatto il primo produttore al mondo in quantità, occhi puntati anche sull’olio cileno, già vincitore di Sol d’Oro Emisfero Sud, svoltosi in Sudafrica nell’ottobre 2015, deciso a sfidare anche ‘l’altra parte del mondo’.

Questi numeri fanno presagire un elevato livello qualitativo dei campioni, dopo la difficile campagna dello scorso anno registrata in Italia e negli altri Paesi del Mediterraneo. “Un aumento così rilevante – afferma Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – testimonia anche il valore che gli stessi produttori assegnano al concorso, considerato un importante momento di confronto e un efficace strumento di valorizzazione commerciale delle proprie eccellenze produttive. Il bollino di Sol d’Oro rilasciato alle partite degli oli vincitori, infatti, è ormai diventato esso stesso un attestato di qualità riconosciuto da buyer e operatori di tutto il mondo, mentre le iniziative realizzate durante Sol&Agrifood offrono grande visibilità e contatti b2b”.

Cinque le categorie in gara: fruttato leggero, fruttato medio, fruttato intenso, monovarietale e biologico; tre i premi per ogni categoria: Sol d’oro; Sol d’argento e Sol di bronzo. Ai primi 20 campioni di olio extra vergine di oliva che abbiano ottenuto dalla commissione di assaggio una valutazione superiore o uguale a 70/90 verrà rilasciato un diploma di Gran Menzione.

Tredici i panelist internazionali al lavoro, coordinati da Marino Giorgetti, capo panel di tutte le edizioni di Sol d’Oro in Italia e nel mondo, per assicurare sempre la stessa selettività e uniformità di giudizio. Agli oli premiati, Sol&Agrifood, la rassegna dell’agroalimentare di qualità in programma dal 10 al 13 aprile 2016 (www.solagrifood.com) dedica ormai da anni una serie di iniziative: dalla Guida “Le stelle del Sol d’Oro” da distribuire ai buyer internazionali e ai delegati di Veronafiere nel mondo, alle degustazioni guidate, all’Oil Bar. Novità di quest’anno l’utilizzo degli oli insigniti di gran menzione durante le finali della Jam Cup; il 1° Trofeo Junior Assistant Master si svolgerà proprio a Sol&Agrifood e vedrà protagonisti i giovani iscritti alla Federazione Italiana Cuochi nell’anno 2016.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.