Share
Stage in Usa e Australia, dai vini della Barossa Valley ai ranch dell’Iowa

Stage in Usa e Australia, dai vini della Barossa Valley ai ranch dell’Iowa

Da Confagricoltura Giovani la proposta formativa per under 30: da 3 a 18 mesi di esperienza all’estero, specializzandosi in enologia e non solo. Dal grano in Oregon all’itticoltura della Florida.

di Redazione

Conoscere le tecniche di produzione vitivinicola che si attuano dall’altra parte del mondo, confrontare la propria professionalità con altri esperti del settore agrario in luoghi e paesaggi molto diversi da quelli italiani. Un’esperienza di alta formazione in campo agricolo che, spesso, può fare la differenza nell’inserimento lavorativo, e che può durare da 3 a 18 mesi.

I giovani di Confagricoltura anche quest’anno propongono stage formativi in Usa ed Australia rivolti, in particolare, ad agricoltori e studenti di agraria, di scienze forestali e enologia. Per gli stage vitivinicoli in Australia le iscrizioni si aprono da settembre (inviando le richiesta via email a anga@confagricoltura.it) per partire a gennaio. Coloro che conoscono l’inglese, non superano 30 anni di età, specializzati in Enologia o Viticoltura  e che sono stati impegnati almeno in una vendemmia, possono avere l’opportunità di fare esperienza come operatore di cantina e assistente di laboratorio, migliorando così le proprie competenze e confrontare diversi metodi e culture di vinificazione. 

“I nostri stage – commenta il presidente dei Giovani di Confagricoltura Raffaele Maiorano – permettono di partire con il piede giusto arricchendo, in un contesto professionale internazionale, il proprio curriculum e rafforzare la propria conoscenza dell’inglese. È vero che se, da un lato, si devono affrontare le spese di viaggio, di iscrizione ed assicurazione, dall’altro c’è da sottolineare che tutti i tirocini sono retribuiti. Il costo della vita in Australia è ragionevole e la nostra proposta permette di crescere personalmente e professionalmente senza investire troppe risorse”. 

Oltre che in Australia c’è anche la possibilità di stage professionali negli Usa. Per il settore non c’è solo la California; si potrà fare esperienza anche nella valle di Willamette dell’Oregon o in quella di Yakima, nello stato di Washington, dove si producono alcuni dei pinot nero, Merlot e Riesling tra i migliori al mondo. Negli Stati Uniti, con il visto “J1”, è possibile compiere tirocini in tutti i settori: dalle campagne di raccolta agli allevamenti di suini; dalla costruzione e gestione dei campi da golf alla ricerca sugli alberi da frutto o sul grano di qualità destinato all’industria.

E’ possibile optare per un’esperienza in un ranch in Iowa, Illinois o Minnesota o approfondire l’itticoltura in Florida, così come svolgere uno stage in frutticoltura e garden center: le possibilità sono davvero tantissime.

Tra le altre cose è possibile anche partecipare al programma US Forest Service, per collaborare al censimento nazionale delle risorse forestali americane, a programmi di educazione ambientale, apprendere la gestione del suolo pubblico, le tecniche forestali, la pianificazione e vendita di legname.

“Attraverso questa esperienza promettiamo di rafforzare – conclude Raffaele Maiorano – le proprie competenze trasversali attraverso un progetto di lavoro e assicuriamo un’importante opportunità di formazione e di crescita personale e professionale da cogliere al volo. I nostri stage negli anni passati sono stati sperimentati da migliaia di giovani; quegli negli Usa sono addirittura spesso ‘tagliati su misura’ sull’esigenza dei candidati”.

Leave a Comment