L'informazione agroalimentare in Umbria

A Città di Castello tre giorni dedicati al bio e alla sostenibilità

Share

Dal 20 al 22 giugno, a Città di Castello, una manifestazione sulla cultura della sostenibilità. Sarà un'occasione per frequentare gratuitamente workshop, corsi, pic-nic e dibattiti sul tema della corretta alimentazione

di Redazione

Green Fest, una manifestazione dedicata al bio e agli stili di vita sostenibili. Organizzata dall'Aiab Umbria (Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica), con l'appoggio di Libera, AltroCioccolato, Emergency e Boteguita, si terrà da venerdì 20 a domenica 22 giugno a Città di Castello, nell'Azienda Agraria biologica Il Lombrico Felice. Sarà un'occasione per frequentare gratuitamente workshop, corsi, pic-nic, escursioni e dibattiti sul tema della corretta alimentazione.

Tra gli eventi di punta della manifestazione, il workshop “Tecniche per il controllo di erbe spontanee e insetti in orticoltura biologica”. Sarà tenuto da Carlo Bazzocchi e Andrea Giubilato, personaggi molto noti tra i cultori del biologico a livello nazionale, che saranno i docenti delle due mattinate dedicate all'approfondimento della buona pratica agronomica biologica, essenziale per la prevenzione nei confronti delle patologie e dei parassiti.

Nel corso della manifestazione, durante mattina e pomeriggio, si terranno anche spettacoli di intrattenimento per bambini, lezioni di cucina tradizionale umbra, vegetariana e vegana. Inoltre, corsi per la lettura critica delle etichette, per la ricerca delle erbe spontanee, per la produzione di miele e tavole rotonde sul risparmio energetico. Non mancheranno degustazioni di prodotti biologici locali. La sera, spettacoli di musica dal vivo.

“Conoscere i propri campi, le caratteristiche del suolo, il clima e le stagioni dove sorge la nostra azienda o il piccolo orto di casa, sono un bagaglio tecnico importante e necessario”, sottolinea Luca Stalteri, titolare de Il Lombrico Felice e ideatore del Green Fest. E continua: “Bisogna stare con le scarpe nei campi e saper osservare le proprie coltivazioni, perché la lotta contro le avversità si fonda sulla prevenzione, attraverso la buona pratica agronomica”.

Il programma completo:

Green Fest

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.