Share
Agriumbria2015: appuntamento con innovazione e sviluppo in campo agroalimentare

Agriumbria2015: appuntamento con innovazione e sviluppo in campo agroalimentare

La mostra nazionale di Agricoltura, Zootecnia e Alimentazione si terrà dal 27 al 29 marzo 2015 e sarà un’occasione di confronto e visibilità per gli operatori del settore

di Redazione

La ricerca di nuovi modelli di sviluppo per l’agricoltura e per l’agroalimentare. Sarà questo lo spirito della 47esima edizione di Agriumbria che si terrà al polo fieristico di Bastia Umbra, dal 27 al 29 marzo 2015.

Come ogni anno, la Mostra Nazionale di Agricoltura, Zootecnia e Alimentazione sarà un’importante occasione di confronto e visibilità per gli operatori del settore. La manifestazione rappresenterà inoltre una vera e propria anteprima di Expo2015, la grande fiera internazionale di Milano il cui tema è “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. In linea con la filosofia dell’atteso evento internazionale, infatti, le colonne portanti di Agriumbria saranno sviluppo, sicurezza e sostenibilità ambientale.

La rassegna sarà una grande vetrina per innovative tecnologie per l’agricoltura e per il settore zootecnico. In particolare, le esposizioni di mezzi meccanici e di impiantistica agroindustriale, in aggiunta ai saloni specializzati Oleatec (olivicoltura, elaiotecnica), Enotec (viticoltura e enologia), Bancotec (industria alimentare), e agli stand delle eccellenze agroalimentari, consentiranno agli imprenditori di progettare nuovi modelli di filiere corte o lunghe, adottando strategie flessibili e su misura in base alle proprie esigenze.

Più in generale, Agriumbria2015 sarà una tre giorni in cui operatori economici, imprese agricole e istituzioni pubbliche metteranno a confronto idee per affrontare le sfide del futuro in materia di sistemi produttivi, valorizzando le potenzialità delle aziende agricole. Insomma, per le imprese, un’opportunità per progettare e adottare nuove soluzioni che contribuiscano a superare il difficile momento di crisi. A questo proposito, grande spazio sarà riservato a convegni tecnico scientifici con il coinvolgimento di Università e Istituti di ricerca. L’Università degli Studi di Perugia organizzerà incontri su “Innovazione tecnologica per una agricoltura sostenibile” e “Filiera zootecnica”.

Anche quest’anno, grazie alla collaborazione tra Umbriafiere S.p.A. e Enema (Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola), si terrà il “Concorso Sicurezza”, iniziativa molto apprezzata già nelle precedenti edizioni e finalizzata a migliorare la sicurezza delle macchine e delle attrezzature agricole. Un tema, quello del rapporto tra innovazione tecnologica e sicurezza, che è sempre più importante. Prova ne sono i dati dell’Inail sugli incidenti riferiti al periodo 2009-2013, secondo i quali grazie alla tecnologia gli infortuni sul lavoro sono diminuiti del 24% (-16% gli incidenti mortali).

Altra protagonista della fiera di Bastia Umbra sarà la zootecnia. Mostre nazionali, rassegne interregionali e concorsi consentiranno di valutare l’elevato livello genealogico raggiunto dagli allevamenti italiani di differenti specie e razze (bovini, ovicaprini, suini, equini, avicunicoli), confermando il ruolo strategico della manifestazione umbra quale polo zootecnico di primaria importanza nell’ambito degli appuntamenti fieristici nazionali.

“Gli indirizzi politico-economici contenuti nella riforma della PAC 2014-2020 – ha detto il Presidente di Umbriafiere, Lazzaro Bogliari – comportano una ridisegnazione dei modelli di sviluppo in agricoltura e nell’agroalimentare, e pertanto auspico che Agriumbria 2015, come è avvenuto per le precedenti edizioni, proponga soluzioni tecnologiche ed economiche per le realtà agricole. L’evento – ha poi aggiunto – consentirà ancora una volta di evidenziare la vitalità del settore agroalimentare, che continua a reagire nonostante le difficoltà economiche del Paese”.

Vai al sito di Agriumbria2015

Leave a Comment