L'informazione agroalimentare in Umbria

Arriva la nuova Guida Bibenda, 14 vini umbri da medaglia d’oro

Share

Sarà presentata a Roma il mese prossimo. Il presidente della FIS per l'Umbria Marotta: "Da quest'anno sempre più di tendenza i vini naturali e biodinamici"

di Filippo Benedetti Valentini

Amanti del gusto made in Umbria tenetevi forte: è in arrivo Bibenda 2015, la Guida ai Migliori Vini, Grappe e Ristoranti d'Italia della Fondazione Italiana Sommelier, che anche quest'anno riserva qualche piacevole sorpresa per la nostra regione.

Quando bisogna orientarsi nel traffico smodato dei peccati di gola, questa guida è meglio di un gps. Giunta ormai alla sua sedicesima edizione, sarà presentata ufficialmente sabato 15 novembre a Roma alla presenza dello chef Gianfranco Vissani. Ma, negli ultimi giorni, le anticipazioni sulle etichette che si aggiudicheranno il tradizionale riconoscimento dei 5 grappoli sono fioccate. Sono 14 i vini eccellenti dell'Umbria che hanno preso il punteggio massimo dei sommelier. Se ancora non li conoscete, aggiornate la vostra lista dei desideri per il nuovo anno. Eccovi l'elenco:

– Bacca Rossa Passito 2009, La Palazzola

– Campoleone 2011, Lamborghini

– Cervaro della Sala 2012, Castello della Sala

– Montefalco Sagrantino 25 anni 2010, Arnaldo Caprai

– Montefalco Sagrantino Campo della Cerqua 2010, Tabarrini

– Montefalco Sagrantino Colleallodole 2011, Milziade Antano

– Montefalco Sagrantino Collepiano 2010, Arnaldo Caprai

– Narnot 2011, La Madeleine

– Orvieto Classico Superiore Luigi e Giovanna 2011, Barberani

– Sagrantino di Montefalco 2010, Terre de la Custodia

– Sangiovese Selezione del Fondatore 2008, Castello delle Regine

– Torgiano Rosso Rubesco Riserva Vigna Monticchio 2009, Lungarotti

– Volla Fidelia Rosso2012, Sportoletti

– Vinsanto 2009, La Palazzola

Abbiamo parlato di Bibenda 2015 con il presidente della Fondazione Italiana Sommelier per l'Umbria, Davide Marotta. Vista la presentazione ufficiale che si dovrà tenere a novembre, sono poche le anticipazioni che siamo riusciti a strappargli. Sicuramente, nella nuova edizione torneranno gli approfondimenti su profumi e gusto, che erano state omesse da quelle precedenti. Così come le qualità organolettiche dei vini.  

Più in generale, potrebbe darsi che quest'anno la guida dia più spazio ai vini "non convenzionali" visto che, come sostiene lo stesso Marotta, di recente sono di grande tendenza fra i wine lovers. Si tratta dei "vini biodinamici" e dei "vini naturali", ecosostenibili al 100% e prodotti da lavorazioni tradizionali nel rispetto dei cicli della natura. Un fenomeno importato dalla Francia, dove i vini biodinamici hanno una tradizione antica, e che in Italia sta prendendo piede negli ultimi anni. Vini fatti "come una volta in casa" che, spesso, si riconoscono per non essere filtrati e per gli odori "caratteristici". Difficile capire se, da parte di alcuni produttori, ci sia sempre la ricerca di una maggiore qualità del prodotto o, piuttosto, la sola volontà di aumentare i guadagni sfruttando la moda del momento. Certo è che, in molti casi, questi vini facciano storcere il naso agli intenditori, convinti che le moderne tecnologie – maggiore igiene in cantina, vasche d'acciaio perfettamente sterili, fermentazione a temperatura controllata, lieviti selezionati – possano far fronte all'esigenza di produrre vini buoni, di colore limpido e di alta qualità organolettica.

Sul fronte dell'andamento della vendemmia di quest'anno, secondo Marotta, ogni previsione è incauta. Il maltempo ha penalizzato quasi tutte le regioni italiane, tanto che alcuni vini non saranno prodotti affatto. E' il caso dell'Amarone Classico Bertani, un 'vino simbolo' in Italia e nel mondo che, a causa della troppa pioggia e scarso sole, non potrà essere degustato. "E' un'annata difficile per tutti, ma qualcuno se la caverà", dice Marotta. "In questo momento il dato sull'Umbria ancora non c'è, perché i produttori stanno ancora vendemmiando. Per sapere come andrà – conclude – saranno determinanti i prossimi 20 giorni".

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.