L'informazione agroalimentare in Umbria

Expo2015 e la cultura del cibo in Umbria, gli eventi sul portale “VeryBello!”

Share

Laboratori per bambini su vino e olio nei musei di Lungarotti, cultura agricola e gastronomica della regione in mostra a Perugia e Gubbio

di Redazione

E’ la piattaforma digitale creata per promuovere gli eventi culturali che faranno da cornice a Expo2015. Si chiama “VeryBello – Viaggia nella bellezza” ed è un sito che ha lo scopo di utilizzare la mega esposizione sul cibo per valorizzare tutto il Paese, favorendo il turismo nelle città italiane prima e durante l’evento internazionale. E, naturalmente, sono molti gli appuntamenti segnalati dal sito per l’Umbria.

Tra questi, quattro in particolare mirano a celebrare la cultura enogastronomica della regione. Dal 1 gennaio al 30 maggio presso il Muvit – Museo del vino e Moo – Museo dell’olivo e dell’olio di Torgiano, le due esposizioni della Fondazione Lungarotti, si tengono laboratori didattici per bambini dedicati alla conoscenza del vino e dell’olio come alimenti fondanti della cultura mediterranea. Dal 1 marzo al 30 giugno, a Perugia, “Pane sacro e pane profano”, una mostra allestita nella galleria Nazionale dell’Umbria che sarà un vero e proprio percorso guidato attraverso gli oggetti che caratterizzano il cibo come salvezza dell’anima e come nutrimento del corpo incentrato sulle opere storiche legate al rito dell’Eucarestia. E sempre alla Galleria di Perugia, dal 1 aprile al 31 luglio, “Frutteto d’Arte”: un percorso ricco di dipinti, manufatti e antichi manuali di agricoltura che, vedendo la frutta come protagonista, ripercorreranno alcune fasi della storia economica e agricola dell’Umbria tra il XV e il XVI secolo. Dal 26 settembre al 31 ottobre, invece, “L’alimentazione nell’antica Gubbio: dal cibo ai vasi da mensa“, una mostra sulla cultura del cibo dall’Antichità al Rinascimento presso l’Antiquarium del Teatro Romano nella città dei Ceri.

Presentato a fine gennaio a Palazzo Chigi dai ministri dei Beni culturali e dell’Agricoltura, Dario Franceschini e Maurizio Martina, VeryBello! è stato subito sommerso dalle polemiche, diventando in breve una delle parole chiave più menzionate sui social. Molte le ragioni che hanno infuocato il popolo di internet: dal nome, da alcuni ritenuto bizzarro, al funzionamento del sito, che in un primo momento dava problemi di connessione, passando per la scarsa trasparenza nella creazione e gestione del portale.

Fondate o no le critiche, bello o no il sito, il portale annovera già oltre mille eventi che, giorno dopo giorno, aumentano: dalla Biennale di Venezia ai classici del Teatro Greco di Siracusa, dal Festival degli artisti di strada di Ferrara a Umbria Jazz. Ma, se non volete impazzire cercando il vostro evento preferito, vi consigliamo di utilizzare attentamente i “filtri” di ricerca, selezionando l’ambito di interesse e il calendario settimanale degli appuntamenti.

 

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.