Foligno capitale della birra artigianale, quattro giorni di degustazioni e spettacoli

Share

Nel centro storico della cittadina si alza il sipario sulla quarta edizione di “Cotta o cruda… mai nuda”. Quest’anno presenti 31 espositori provenienti da tutta Europa. Oltre 90 le birre che si possono assaggiare. Tanti e gustosi gli accostamenti

di Redazione

Stasera a Foligno si alza il sipario sulla quarta edizione di “Cotta o cruda… mai nuda”; la rassegna internazionale delle birre artigianali (21-24 agosto). Quest’anno sono 31 gli espositori che partecipano all’evento durante la quale si potranno assaggiare oltre 90 birre provenienti da tutta Europa. Ma anche provare i variegati accostamenti culinari con la bevanda più antica del mondo.

“Sono molte le novità di quest’anno – fa sapere Cristiana Mariani, presidente della Confesercenti Foligno e organizzatrice dell’evento – prima fra tutte la collaborazione con l’associazione Degustatori Birra, che rganizzerà dei percorsi degustativi per le vie del centro con birrifici partecipanti, e dei workshop di introduzione alla storia della birra ed alle sue qualità organolettiche. Alla taverna del rione Giotti si potrà magiare uno specifico menù, realizzato da un grande chef, articolato in particolari abbinamenti tra birra e prodotti gastronomici – aggiunge la presidente Mariani – inoltre, avremo la presenza di un importante birrificio italiano che farà dimostrazione al pubblico del processo di produzione della birra.”

La manifestazione nata nel 2011 ha avuto, oltre al patrocinio del Comune di Foligno, anche quello della Provincia di Perugia e della Camera di Commercio:in questi anni hanno creduto nel potenziale attrattivo turistico della manifestazione, che ha portato in città sino a circa 50.000 persone da tutta Italia.

Per questa 4° edizione  il numero di espositori è stato raddoppiato, raggiungendo quota 31, e si potranno gustare oltre 90 birre artigianali diverse provenienti da tutta Europa. Inoltre, ogni sera alle 21 largo all’intrattenimento nella parte bassa di piazza Matteotti che da quest’anno diventa il palco degli spettacoli. Cuore pulsante della musica, sarà anche il fulcro dell’attesissima Notte Bionda di sabato 23 agosto.

Le singole degustazioni hanno un costo di 3 euro per 20 cl di birra. Le degustazioni guidate (su prenotazione) in programma venerdì e sabato alle ore 20 hanno un costo di 20 euro per i visitatori e di 15 euro per gli operatori del settore che potranno, così, assaggiare tutte le birre in esposizione. Per ritirare i gettoni per le singole degustazioni bisognerà rivolgersi allo stand di “Cotta o cruda… mai nuda”. Per prenotare l’intero percorso di degustazioni sarà possibile rivolgeri allo stand dell’organizzazione oppure rivolgersi alla Confesercenti (telefono 0742.352621; mail cottaocruda@libero.it).

Il percorso birraio, comincia con la birra Ubi delle “Tenute Collesi” premiata con la medaglia d’oro al “World beer championship 2014″ a Chicago e la Birra Maior – stesso produttore – medaglia d’argento all’”Australian International beer award 2014”. Nei pressi, troviamo otto metri quadri di pura dolcezza, col cioccolato artigianale de “L’artigiano Perugino” pronto a rapire cuori e palati. Altra sosta per degustare gli arrosticini abruzzesi, e poi ecco il “Birrificio Il Mastio” con la Rifle, valsa un bronzo al “Cervisia 2014”, ed ancora la birra “Dell’Eremo,  birrificio umbro ecosostenibile, e l’area “Sto Bene” novità di quest’edizione, che proporrà pasta trafilata al bronzo con funghi e pregiato tartufo. Giunti in piazza Faloci Pulignani, ecco il profumo della carne argentina e della cucina tipica tedesca con wurstel e crauti della Bavaria, accompagnati dalle antiche birre celtiche, tra le quali merita d’essere segnalata quella all’ortica.

Nella centralissima piazza della Repubblica, si trova il birrificio “Abbà” con l’immancabile Farinella ottenuta con il farro, Birra Flea, Beer on the road con la sua selezione di birrifici tra cui Birra del Borgo di Rieti, vincitore dell’Italian Beer Award nel 2013, e “Profumi e Sapori” coi suoi ormai famosissimi cannoli siciliani. Il percorso prosegue col birrificio “Jacob” che presenterà Weissbier, medaglia d’oro in Germania per la qualità Dlg ed il birrificio “San Biagio” e per uno spuntino, pronte le specialità austriache. Un salto culinario in Spagna da Europaella, dove Juan proporrà ancora una volta la sua ottima paella di Barcellona, con pesce e verdure. Non sazi, in piazza Matteotti s’incontreranno le fragranze delle verdure cotte alla griglia e gli arrosticini di “Nonna Italia”, nonché la torta al testo con spinaci e salsiccia, la birra artigianale di Deruta e il “Birrificio dei Perugini” di Montefalco. Gustosissimo il pesce fritto, e le olive ascolane della riviera adriatica.  

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.