I consigli per abbinare la birra con frutta e verdura

Share

D’estate è sempre preferibile mangiare molta frutta e verdura, leggere e ricche di nutrienti importanti per contrastare il caldo. Qualche consiglio per accompagnare a questi cibi la birra più adatta.

di Redazione

Chi lo dice che a tavola la birra accompagna solo una pizza? Spesso più versatili ed eclettiche di un vino bianco, le “bionde” (ma anche le rosse) si abbinano con un intero menù, dall’antipasto al dolce, esaltandone il gusto in modo inaspettato. Non a caso, d’estate la birra è la regina della nostra tavola e da maggio a settembre, secondo le stime di AssoBirra, è la bevanda alcolica più presente nel frigorifero degli italiani. Certo, qualche accorgimento da osservare c’è, soprattutto quando le alte temperature di agosto ci suggeriscono di mangiare cibi molto leggeri come le verdure.

Ecco allora i preziosi consigli del giornalista e gastronomo Marco Bolasco, pubblicati sulla guida “Locali con Orto – Amici della birra“, scaricabile gratuitamente dal sito birragustonaturale.it. La prima regola, dice l’esperto, è che non ci sono regole: deve essere il gusto a guidarvi. La seconda: con gli ortaggi crudi, in particolar modo quelli in foglie, sono preferibili le bionde leggere. Le rosse, più morbide e rotonde, si abbinano che è una meraviglia con pietanze cotte, mettiamo un risotto o uno stufato vegetale. Le più dolci e speziate (Trappiste e birre d’abbazia), invece, ci consentiranno di sperimentare abbinamenti inesplorati con la frutta. Il trucco, in ogni caso, è uno e semplice: le caratteristiche del cibo e della birra devono incontrarsi, senza che uno dei due gusti aggredisca l’altro facendolo scomparire.

Con il pinzimonio e le insalate, gettonatissime sotto l’ombrellone, la scelta ideale è un’analcolica, una weiss o una profumatissima blanche. Nel caso in cui si arricchisca il piatto con maionese, cubetti di formaggio e frutta secca, meglio lager e pilsner, sempre delicate ma dal corpo più accentuato.

Le pilsner, birre leggere con un gusto abbastanza “luppolato”, si sposano alla grande con i fritti. Se si tratta di carciofi o asparagi ancora meglio, proprio per l’incontro tra le componenti un po’ amarognole. Interessante è poi l’abbinamento con le verdure cotte in tegame o al forno. Vale a dire quelle preparazioni che richiedono cotture non troppo lunghe come per gli spinaci, i broccoli o i cavolfiori. Anche con questi cibi si può stappare una weiss oppure, se preparate ortaggi estivi come melanzane, zucchine e peperoni (magari un ratatouille), meglio una lager, che ha marcate tonalità di malto.

Primi piatti come pasta al pesto, risotti e ortaggi saltati in padella, necessitano invece di una componente che contrasti il condimento. Buona una pilsner o una bock dal carattere più netto. Infine, la frutta può suggerire abbinamenti con alcune ale, in particolare quelle dolci e poco luppolate, che accompagnano bene crostate con marmellata o crema e frutta fresca.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.