L'informazione agroalimentare in Umbria

La filiera diventa cortissima, agricoltori insieme per la vendita diretta

Share

In azienda, nelle piazze e sul web. Parte anche in Umbria "La Spesa in Campagna", il progetto promosso dalla Cia per favorire l'acquisto di prodotti agroalimentari di qualità senza intermediari

di Redazione

Mangiare bene è una gran fatica, se non si sa cosa scegliere. Qualità e freschezza a un prezzo ragionevole è il chiodo fisso di chi fa la spesa che però, il più delle volte, esce dal supermercato senza capire bene cosa c'è nella busta. Poi succede che la Cia, la Confederazione Italiana degli Agricoltori, lancia un progetto innovativo di "filiera cortissima" per favorire l'incontro diretto tra produttori e consumatori. E gli acquisti, oltre che intelligenti, si fanno sani.

Si chiama "La Spesa in Campagna" ed è un'associazione di produttori che vogliono promuovere in tutta Italia, regione per regione, la vendita dei migliori prodotti tipici direttamente nelle loro aziende, nei mercati di piazza e su Internet. Eliminando così tutti quei passaggi intermedi che, oltre a far lievitare i prezzi, non sempre garantiscono la massima trasparenza al consumatore. L'associazione è stata presentata e costituita martedì scorso anche per l'Umbria, nella sede regionale della Cia, alla presenza della direttrice Catia Mariani. Ecco come funziona: dal sito www.laspesaincampagna.net si seleziona una provincia, si accede all'elenco delle aziende che aderiscono al progetto per visualizzare numero di telefono e indirizzo. Si può quindi contattare il produttore per fare un ordine, oppure, se navigate da smartphone, potete cliccare sulla mappa e il Gps vi porterà direttamente all'azienda per fare la vostra spesa.

"Tra i più grandi vantaggi del progetto – dice Catia Mariani – la possibilità di vendere prodotti umbri in tutta Italia, utilizzando il sito come vetrina nazionale per le nostre eccellenze". Non solo vantaggi per il consumatore, dunque, che attraverso il portale può entrare in contatto con le aziende e vedere come è fatto il cibo prima di comprarlo. Ma anche per le aziende che, aderendo all'associazione "La Spesa in Campagna" con una quota di 50 euro, possono usufruire di una promozione dei loro prodotti sul territorio, partecipare agli eventi promossi dall'associazione e ricevere la consulenza su tutte le tematiche che rientrano nell'attività di vendita diretta.  

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.