Share
L’olio buono, diventare assaggiatore in 100 etichette

L’olio buono, diventare assaggiatore in 100 etichette

Si è appena concluso il corso di II livello promosso da Assoprol Umbria. Un viaggio nel mondo dell’olivicoltura di qualità attraverso la scoperta delle tante varietà italiane.

di Redazione

Oltre 500 varietà di olivo, uno dei più grandi patrimoni alimentari e culturali d’Italia. Grazie a questo straordinario “bottino”, il nostro Paese è diventato ambasciatore dell’olio extra vergine di alta qualità in tutto il mondo. Moraiolo, Leccino, Coratina, Ascolana Tenera, Carboncella, Frantoio, Pendolino, Taggiasca e Ravece sono solo alcune tra le più conosciute cultivar che conferiscono unicità alle tante etichette sul mercato.

assoprol olio
Gli assaggiatori del corso di II livello

Ma come apprezzare la qualità di un olio ad ogni assaggio, imparando a decifrarne le caratteristiche, riconoscerne pregi e difetti? Come scoprire l’unicità del territorio i cui è stato prodotto? Sono questi i temi trattati dal capo panel Angela Canale nel corso per assaggiatori organizzato da Assoprol Umbria, il cui secondo livello si è concluso lunedì scorso con la consegna degli attestati presso l’Istituto A. Ciuffelli di Todi.   

Un corso professionale, ma rivolto anche ai semplici curiosi, suddiviso in due livelli (del primo abbiamo pubblicato un diario di bordo a puntate). Ideale per chi intende entrare nel mondo affascinante dell’oro verde italiano: coltivazione dell’olivo, varietà, raccolta, lavorazione, norme sull’etichetta, pregi e difetti dell’olio attraverso la degustazione.

La galleria fotografica del I livello

Un approfondimento utile non solo per chi è interessato ad apprendere le nozioni fondamentali su questo prodotto d’eccellenza. Ma, grazie alle oltre 100 etichette provenienti da tutta Italia in assaggio, fondamentale per mettere alla prova i sensi, la memoria olfattiva e la capacità di abbinare ad ogni piatto l’olio giusto. Tutto ciò, scoprendo il mondo dell’agricoltura e le storie di olivicoltori eroici che, attraverso passione e duro lavoro, diffondono in tutto il mondo il Made in Italy tanto apprezzato dai mercati.

Per informazioni e iscrizioni alle prossime edizioni: angela.canale@confagricolturaumbria.it – 075.5970723.

Leave a Comment