L'informazione agroalimentare in Umbria

Nell’Alta Tuscia si brinda con i vini del Barbarossa

Share

Ventuno cantine riunite ad Acquapendente. Dal 16 al 18 agosto banchi d'assaggio, show cooking, degustazioni e conferenze. A rappresentare l'Umbria Bussoletti di Narni e Palazzone (Orvieto)

di Redazione

Ventuno cantine unite dalla storia. E' lo spirito della festa dedicata ai “Vini del Barbarossa”, in programma dal 16 al 18 agosto ad Acquapendente (Viterbo). Protagoniste nella cittadina dell'Alta Tuscia le cantine delle città che furono toccate in qualche modo dal passaggio dell'imperatore Federico Barbarossa. A rappresentare l'Umbria ci saranno le aziende Leonardo Bussoletti di Narni e Palazzone (Orvieto).

Ogni sera, a partire dalle 19, saranno in programma banchi d’assaggio, show cooking, degustazioni e conferenze dedicate al mondo del vino. Nei due punti informativi, Fonte del Rigombo e Chiostro di San Francesco, si potranno acquistare i coupon per le degustazioni guidate a 5 euro e i ticket per i banchi d’assaggio (calice e tracolla inclusi), scegliendo tre tipi di carnet di biglietti: 3 assaggi 5 euro; 7 assaggi 10 euro; 12 assaggi 15 euro.

Questo l'elenco completo delle cantine: Cordeschi, Luca Caioli, Podere Elvella, Podere Orto, Villa Sant’Ermanno (Acquapendente, Tuscia); San Lazzaro e Castelli (Marta, Tuscia); La Carcaia (Gradoli, Tuscia); Pacchiarotti (Grotte di Castro, Tuscia); Villa Caviciana (Grotte di Castro, Tuscia); Cantine Lunae (Castelnuovo Magra, Liguria); Claudio Mariotto (Tortona, Piemonte); Coletti Conti (Anagni, Lazio); Fattoria Paradiso (Bertinoro, Emilia Romagna); Leonardo Bussoletti (Narni, Umbria); Mauro Sebaste (Alba, Piemonte); Moroder (Ancona, Marche); Palazzone (Orvieto, Umbria); Pietro Zanoni (Verona, Veneto); Poggio Grande (Castiglione d’Orcia, Toscana); Tre Monti (Imola, Emilia Romagna).

L’inaugurazione si terrà sabato 16 agosto alle 18.30 al Chiostro di San Francesco, a seguire alle 19 show cooking dell’osteria-enoteca “Il Beccofino” di Acquapendente; alle 22, sempre al Chiostro “I Vini del Barbarossa”, degustazione guidata da Paolo Zaccaria, giornalista enogastronomo co-fondatore di www.viadeigorumet.it (prenotazione obbligatoria, costo 5 euro).
Domenica 17 agosto il programma prevede alle 18.30 al Chiostro di San Francesco l'inaugurazione della mostra di pittura di Giuliano Paladini, a seguire alle 19 show cooking del ristorante “La Parolina di Trevinano”; alle 21 alla Fonte del Rigombo la conferenza “Acquapendente: buon pane, buon vino e cattiva gente” (iscrizione e partecipazione a10 euro comprensivi di ticket degustazione per 3 assaggi, calice e tracolla inclusi); alle 22 al Chiostro di San Francesco “I vini del Barbarossa”, degustazione guidata da Sandro Sangiorgi scrittore, giornalista enogastronomo e direttore della rivista “Porthos” (prenotazione obbligatoria, costo 5 euro).
Lunedì 18 agosto alle 18 al Chiostro di San Francesco appuntamento con il concorso “I vini caserecci aquesiani”, a seguire alle 19 show cooking del ristorante “Il Borgo di Acquapendente” e alle 22 “I Vini del Barbarossa” degustazione guidata da Stefano Asaro giornalista enogastronomo guida “Slow Wine” e presidente Slow Food Lazio (prenotazione obbligatoria, costo 5 euro).

A conclusione della manifestazione, martedì 19 agosto alle 20.30 è in programma la cena degustazione “I Vini del Barbarossa” presso il ristorante “La Parolina” di Trevinano (costo 50 euro).

Per le prenotazioni agli eventi: 339.4926101 (Claudio); 328.2452696 (Michela)

(Foto sopra L'ape regina)

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.