Only Wine Festival, piccole cantine crescono. Spazio anche a whisky e birra

Share

A Città di Castello, il 22 e 23 aprile, torna il Salone dei giovani produttori di vino. Mostra mercato di 100 aziende selezionate e degustazioni con i migliori sommelier. Ospiti 2017: Trentodoc con 45 case spumantistiche associate e alcune produzioni di Spagna, Germania e Francia.

  di Redazione

E’ una primavera al sapore di vino, quella italiana. Anche l’Umbria fa la sua parte: torna per il quarto anno consecutivo a Città di Castello, il 22 e 23 aprile prossimo, Only Wine Festival, il Salone dedicato ai giovani produttori e alle piccole cantine, organizzato da Fiera Show in collaborazione con Ais Associazione Italiana Sommelier, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, della Regione dell’Umbria, del Comune di Città di Castello del Gal Alta Umbria e della Camera di Commercio di Perugia.  Protagoniste le migliori 100 piccole cantine e i produttori under 40 italiani, selezionati da AIS Associazione Italiana Sommelier.

MOSTRA MERCATO – Il pubblico potrà conoscere una ad una tutte le 100 cantine presenti, assaggiare i loro vini e intrattenersi con i produttori, capaci di raccontare il loro vino meglio di chiunque altro. Si potranno anche acquistare direttamente i prodotti preferiti, dal produttore al consumatore. Per partecipare ai banchi d’assaggio a Palazzo Bufalini, nella piazza centrale di Città di Castello, si deve acquistare un ticket multiplo di degustazione (15,00 euro per 7 degustazioni, comprensivi di calice e tasca porta bicchiere), anche online in anticipo sul sito www.onlywinefestival.it, o direttamente alla biglietteria d’ingresso.

DEGUSTAZIONI GUIDATE CON I SOMMELIER – Grazie alla preziosa collaborazione con i sommelier AIS si potrà partecipare ad un ricco calendario di degustazioni guidate a tema, un’occasione per gustare i vini più prestigiosi in compagnia dei migliori sommelier di casa nostra e del mondo. Presenti Luca Martini, Miglior sommelier del Mondo, Andrea Galanti, Miglior sommelier d’Italia 2015 e Maurizio Dante Filippi, Miglior sommelier d’Italia 2016. Novità di questa prossima edizione saranno le degustazioni guidate con traduzione nella Lingua dei Segni, grazie alla collaborazione con Associazioni Unite dei Sordi della Regione dell’Umbria e Animu.

LA CENA-DEGUSTAZIONE – sabato 22 aprile, l’esclusiva cena-degustazione Only Wine Excellence, che vedrà protagonisti il Miglior Sommelier del Mondo Luca Martini, pronto a svelare i segreti di cinque vini della selezione Only Wine International, insieme allo chef Hirohiko Shoda, più noto come Chef Hiro, che preparerà altrettanti, straordinari piatti in abbinamento. Gran finale, quindi, domenica 23 con la degustazione guidata a tre voci da Luca Martini, Andrea Galanti e Maurizio Dante Filippi, in un viaggio unico tra altrettanti grandi del vino italiano: il Brunello di Montalcino, l’Amarone della Valpolicella e il Barolo. Ad accompagnare i calici i piatti dello chef Lorenzo Giglioli preparati per l’occasione speciale.

SPEED WINE – Per chi si avvicina al mondo del vino si terranno innovativi Speed Wine tematici, corsi di avvicinamento alla degustazione della durata di mezz’ora, che, in pochi, essenziali passi, permetteranno di conoscere alcune delle eccellenze enoiche italiane, i metodi di lavorazione e le regole base della degustazione. I mini corsi sono acquistabili sul sito www.onlywinefestival.it oppure direttamente in loco, qualora vi siano ancora posti disponibili. I costi variano a seconda della degustazione. Ad ospitare le degustazioni di vino sarà la raffinata cornice della Sala degli Specchi di Palazzo Bufalini, mentre gli Speed Wine nella Sala Bistoni del vicino Palazzo Intesa Sanpaolo.

OSPITI 2017 – Come ogni anno, Only Wine Festival ospita una tipologia di vino e i suoi produttori. Quest’anno, ospite d’eccezione della kermesse sarà Trentodoc, tramite l’Istituto che lo rappresenta, in Piazza Matteotti, con le etichette delle 45 case spumantistiche associate. In programma anche una degustazione condotta dal Miglior Sommelier d’Italia 2016 – Premio Trentodoc Maurizio Dante Filippi.  Sempre in Piazza Matteotti ci sarà la sezione Only Wine International con una selezione di piccoli produttori e giovani cantine provenienti da Francia, Germania e Spagna, i cui vini sono del tutto o quasi sconosciuti in Italia anche se caratterizzati da un’elevata qualità.

NON SOLO VINO – Ad essere protagoniste della kermesse, oltre al vino, saranno anche altre eccellenze italiane. Nell’area Only Beer in Piazza Gabriotti e all’interno dell’Atrio del Palazzo Comunale si potranno degustare e acquistare le migliori birre artigianali, che saranno anche protagoniste di momenti specifici di degustazione. Per i più audaci, un’area interamente dedicata al whisky, in collaborazione con il Whisky Club Italiano. Infine, in omaggio al prossimo Cigar & Tobacco Festival di San Giustino (2/4 giugno, Villa Magherini Graziani) degustazioni gratuite dei più pregiati sigari, a cura del Cigar Club Valtiberino nella sede del Club a Palazzo Bufalini. Domenica 23 aprile (ore 10,30 – Sala Bistoni, Palazzo Intesa Sanpaolo) sarà presente a Only Wine anche Lorenzo Corino, agronomo, ricercatore e autore, che presenterà il proprio libro Vigne, Vino, Vita, i miei pensieri naturali nel quale esprime il suo pensiero profondamente legato ai valori ambientali ed etici in agricoltura. Sabato 22, invece, spazio alla poesia con la raccolta di Flavia Scebba DiVino Verso, alle 17,00 nella Sala degli Stucchi di Palazzo Bufalini.

IL PREMIO – Domenica 23 sarà anche la giornata dedicata al Premio Smart Wine, indetto per il terzo anno consecutivo dal Corriere dell’Umbria in collaborazione con Ais e assegnato al vino che più si contraddistingue per la sua originalità, capacità di rappresentare il territorio e, nello stesso tempo, la capacità di interpretare le sfide del mercato in maniera innovativa. Due le categorie, una riservata alle sole cantine umbre presenti e l’altra ai vini delle altre regioni italiane.

Share

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.