L'informazione agroalimentare in Umbria

Prosecco Docg: un successo mondiale con 90 milioni di bottiglie vendute nel 2016

Share

Il Rapporto indica +8% rispetto al 2015. La denominazione è del 1969 e non ha mai allargato i propri confini nonostante il progressivo aumento delle vendite.

di Redazione

Decolla il mercato delle bollicine. È stato presentato nei giorni scorsi a Villa Brandolini il Rapporto economico annuale 2016 redatto dal Centro Studi di Distretto Conegliano Valdobbiadene con il coordinamento del Cirve dell’Università di Padova. Si prospetta un’ulteriore crescita, un grande successo di mercato del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG in un contesto economico non ancora brillante e soprattutto i dati  spingono ad una riflessione sulla capacità di trainare il valore dell’intero comparto, sia in Italia che all’estero.

“La nostra Denominazione è una realtà di successo mondiale” – dichiara Innocente Nardi, presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg – “partita da un territorio circoscritto a 15 comuni tra Conegliano e Valdobbiadene e che dalla creazione della Denominazione nel 1969, non ha mai allargato i propri confini nonostante il progressivo aumento delle vendite. Gli ultimissimi dati stimano per il 2016 che si sfiorerà la quota di 90 milioni di bottiglie, segnando un 8% di crescita rispetto al 2015. La conservazione della medesima superficie di terreno vitato è un eccezionale elemento di merito” – prosegue il Presidente – “che si lega indissolubilmente alla forte identità che il nostro vino ha per noi produttori, tanto da divenire l’espressione di un territorio italiano che abbiamo proposto come candidato a Patrimonio dell’Unesco”.

Il Rapporto economico, analizzando il 2015, certifica la produzione di 83,7 milioni di bottiglie di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG che significa un incremento rispetto al 2014 del 6% dei volumi e 10% a valore. Più di ottanta milioni di bottiglie rappresentano il raddoppio delle vendite negli ultimi dieci anni, accompagnato da un aumento di valore. Nel mercato nazionale la produzione del 2015 è cresciuta, rispetto al 2014, del 15% a valore e del 12% a volume. Si evidenzia un particolare dinamismo al sud e sulle Isole che, insieme, segnano un +25% sul 2014.

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.