Dal paesaggio all’olio: extra vergine in degustazione a Spina di Campello

Share

Sabato 28 luglio alle 16, un convegno con degustazione aprirà la 35esima Sagra del Tartufo. Una Sagra dal menù tipico, ogni sera fino al 5 agosto.

di Redazione

L’antico legame tra l’Umbria e la produzione di olio extra vergine: storia, tradizioni, cultivar, moderne tecniche di produzione e abbinamenti a tavola. Tutto questo sarà al centro di un convegno-degustazione che si svolgerà nell’ambito della XXXV edizione della Sagra del Tartufo e dei Prodotti Tipici di Spina di Campello. L’appuntamento, aperto a tutti e gratuito, è per sabato 28 luglio alle 16 nella piazza del paese.

FASCIA OLIVATA ASSISI SPOLETO VERSO IL RICONOSCIMENTO FAO-UNESCO. ECCO PERCHÉ

Un evento in cui si parlerà della Fascia Olivata Assisi-Spoleto, da poco entrata nel sistema dei patrimoni agricoli FAO e sulla strada per diventare Patrimonio Unesco, degustando gli oli del territorio in abbinamento alla cucina tipica della Sagra. In particolare, il convegno si concentrerà sull’evoluzione del paesaggio olivicolo, sulle moderne tecniche di produzione, sulla tutela della qualità e sulle tecniche di abbinamento cibo-olio.

A parlarne saranno alcuni ospiti con lunga esperienza nel settore: Agostino Lucidi, antropologo e direttore del Cedrav (Centro Documentazione e Ricerca Antropologica in Valnerina); Adolfo Rosati, ricercatore del Crea (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura); Primo Proietti, docente del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Perugia; Eugenio Ranchino, olivicoltore e Presidente del Consorzio Olio Dop Umbria. Interverranno anche i produttori degli oli in degustazione: Marfuga, Gradassi, Carletti e Celesti. A condurre l’incontro sarà il direttore di Saperefood Filippo Benedetti Valentini, giornalista enogastronomico e degustatore di olio d’oliva.

TERRITORIO E ALTA QUALITA’: L’OLIO ESTREMO FIRMATO MARFUGA

Durante il convegno, il cuoco della Sagra del Tartufo di Spina di Campello, Adriano Assisani, cucinerà per il pubblico alcuni assaggi di pietanze in cui saranno protagonisti i diversi oli extra vergine, mettendone in risalto le qualità organolettiche.

La Sagra del tartufo e dei Prodotti Tipici

Quella del 2018 è la 35esima edizione e si terrà da sabato 28 luglio a domenica 5 agosto. Manifestazione riconosciuta dall’Unione nazionale Proloco d’Italia (Unpli) tra le ‘Sagre eccellenti dell’Umbria’, da sempre mantiene alto il livello della sua proposta culinaria. Nel menù strangozzi e gnocchi sempre freschi conditi con tarufo o sugo d’oca, mentre tra i secondi l’agnello in versione ‘scottadito’ o a spezzatino con tartufo. da non perdere il tiramisù al tartufo. Il dopo cena è ricco di spettacoli, ogni sera a partire dalle 21.30.

A questi si aggiungono anche eventi sportivi: domenica 29 luglio alle 10, il motogiro della montagna in auto e moto d’epoca organizzato in collaborazione con Scamea Spoleto club e, sabato 4 agosto alle 7, la gara su specie starna senza abbattimento a cura dell’Associazione nazionale libera caccia (Anlc) dell’Umbria. Il programma completo.

 

Share

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.